A- A+
Coronavirus
Covid: scoperta una nuova variante "supermutata" in Tanzania

E' stata isolata in Tanzania la variante di Sars-CoV-2 "più mutata". Si tratta della versione del nuovo coronavirus più diversa da quella originale rilevata a Wuhan, rispetto a qualsiasi altro ceppo noto fin ad oggi, comprese le varianti britannica, sudafricana e indiana. La variante "supermutata" è stata rilevata la prima volta in tre viaggiatori testati in un aeroporto in Angola, dopo esser arrivati dalla Tanziania a metà febbraio. Gli autori dello studio, pubblicato su un server di pre-stampa, quindi non sottoposto ancora a revisione paritaria, sono un gruppo di ricercatori dell'Università del KwaZulu-Natal a Durban, in Sud Africa; il Ministero della Salute dell'Angola; i Centri africani per il controllo e la prevenzione delle malattie; e le università di Rio de Janeiro, Oxford e Cape Town.

Dopo l'analisi dei campioni, i ricercatori hanno scoperto che il virus aveva 34 mutazioni, 14 delle quali erano sulla proteina "spike", quella che il virus utilizza per attaccarsi alle cellule umane e causare la malattia. Per fare un confronto, la variante inglese ha 17 mutazioni genetiche significative, di cui 8 sulla spike. Il ceppo sudafricano ne ha ancora meno.

"Se confrontata con altre varianti preoccupanti e di interesse, questa è la più divergente", dichiara Tulio de Oliveira, che ha scoperto la variante. Lo scienziato ha descritto il ceppo, noto come A.VOI.V2 come "il lignaggio A più diversificato mai descritto". Un lignaggio A è un discendente diretto del ceppo originale del virus. Questo confronto non include le varianti del Kent e del Sud Africa, tuttavia, che sono linee B, quelle che risalgono a un ceppo diverso che è diventato dominante in Europa la scorsa estate. Non si sa abbastanza della variante tanzaniana da consentire agli scienziati di decidere se sia più pericolosa di quelle esistenti. Ed è impossibile sapere quanto sia diffuso perché nell'Africa Subsahariana non vengono effettuati test e campionamenti genetici sufficienti.

Tulio de Oliveira ha detto che A.VOI.V2 era "potenzialmente di interesse" semplicemente per il numero di mutazioni che ha. Il motivo per cui un gran numero di mutazioni è preoccupante è per la possibilità che i vaccini non funzionino o più e per il rischio re-infezione. Alcune delle mutazioni rilevate nella variante della Tanzania sono le stesse di quelle trovate in altri ceppi. Una chiamata E484K, ad esempio, si trova nelle varianti sudafricane e brasiliane e si pensa che aiuti il virus a superare l'immunità dei vaccini attuali. Altre mutazioni non erano state viste prima. Trentuno delle mutazioni riguardano un amminoacido nella sua sequenza genetica che ne ha sostituito un altro. Le restanti tre mutazioni riguardano la completa sparizione di un amminoacido: una delezione.

Nel documento, i ricercatori hanno suggerito che la variante della Tanzania potrebbe essere resistente "agli anticorpi neutralizzanti e potenzialmente più trasmissibile". "Sebbene abbiamo rilevato solo tre casi con questa nuova variante di interesse, è richiesta un'indagine urgente poiché il paese di origine ha un'epidemia in gran parte priva di documenti e poche misure di salute pubblica in atto per prevenire la diffusione all'interno e all'esterno del paese", dicono i ricercatori. La vera dimensione dell'epidemia della Tanzania è sconosciuta, ma l'Organizzazione mondiale della sanità ha registrato 24.518 casi confermati e 563 decessi.

Commenti
    Tags:
    covidvariantetanzania
    Loading...
    Loading...
    in evidenza
    Wanda Nara vs la censura social Le nuove foto scaldano il web

    Belen, Diletta e.. scatti Vip

    Wanda Nara vs la censura social
    Le nuove foto scaldano il web

    i più visti
    in vetrina
    Lukaku, il Chelsea di Abramovic fa sul serio per strapparlo all'Inter

    Lukaku, il Chelsea di Abramovic fa sul serio per strapparlo all'Inter


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Ineos Grenadier supera a pieni voti i test sulle Alpi

    Ineos Grenadier supera a pieni voti i test sulle Alpi


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.