A- A+
Coronavirus
Variante Omicron, strani sintomi notturni: sudorazione e paralisi del sonno

Variante Omicron sintomi: sui social arrivano segnalazioni di infetti che soffrano di copiosa sudorazione notturna e paralisi del sonno

La variante Omicron è oggi la più diffusa forma di Covid-19 in Italia e sebbene anche gli esperti sottolineano come la sua pericolosità è inferiore ad altri ceppi di Coronavirus non scompare il timore di un nuovo boom della pandemia a causa della sua elevata contagiosità. Già si parla della possibilità che i medici debbano scegliere chi curare.

Variante Omicron sintomi: spuntano anche paralisi del sonno e sudorazione notturna

I sintomi più comuni della variante Omicron sono: naso che cola, mal di gola, raffreddore, dolori muscolari e affaticamento, mal di testa e alla schiena. Sui social network sono arrivate però segnalazioni anche un di altri sintomi della variante Omicron che compaiono soprattutto la notte. Dal Regno Unito arrivano notizie di infetti che hanno sperimentato la paralisi del sonno.

Si tratta di una particolare condizione per cui al momento di coricarsi o del risveglio si è completamente vigili ma risulta impossibile muoversi o parlare. La sensazione può durare anche alcuni minuti e nei casi più gravi può anche sembrare che ci sia qualcuno nella stanza. Il Sistema sanitario nazionale britannico o NHS afferma che la paralisi del sonno "può essere spaventosa" ma non comporta conseguenze gravi e si sperimenta solo in casi rarissimi nell'arco della vita.

Altri utenti infettati dalla variante Omicron invece su Twitter raccontano di sudare copiosamente una volta coricati a letto. "Occorre prestare attenzione alla sudorazione notturna come segno per sottoporsi ad un tampone molecolare", ha dichiarato il dottor Amir Khan del Servizio sanitario nazionale del Regno Unito.

Variante Omicron sintomi: "La causa dei disturbi del sonno potrebbero essere solo marginalmente legati al virus"

Gli esperti stanno indagando su questi nuovi sintomi ma ipotizzano che i disturbi del sonno potrebbero non essere tanto causati direttamente dal Covid-19 quanto una conseguenza del lockdown e dello stravolgimento della vita sociale dovuta a restrizioni come il distanziamento sociale. "Potrebbe essere il virus ad avere un impatto sulla regolazione del sonno nel cervello, dato che sono stati segnalati effetti neurologici da Covid. - afferma al Mail Online la dottoressa Kat Lederle, esperta in terapia del sonno. La scienziata è però convinta che paralisi del sonno e sudorazione notturna siano per lo più dovute "allo stress derivante dai grandi cambiamenti nel modo in cui stiamo vivendo le nostre vite”.

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    coronaviruscovid 19paralisi del sonnosudorazionevariante omicron
    in evidenza
    In gol Arturo Calabresi È il figlio del Biascica di Boris

    Coppa Italia, Roma-Lecce

    In gol Arturo Calabresi
    È il figlio del Biascica di Boris

    i più visti
    in vetrina
    Cristina d'Avena in salsa piccante: "Sesso o cibo? Difficile scegliere"

    Cristina d'Avena in salsa piccante: "Sesso o cibo? Difficile scegliere"


    casa, immobiliare
    motori
    Nuova Kia Niro, l'auto che si ispira alla sostenibilità

    Nuova Kia Niro, l'auto che si ispira alla sostenibilità


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.