A- A+
Coronavirus
Virologi, la guerra infinita. Galli: "Ne ho piene le scuffie di Bassetti"
Lapresse

Virologi, la guerra infinita. Galli: "Ne ho piene le scuffie di Bassetti"

Il Coronavirus in Italia continua a far paura. Preoccupa la situazione negli ospedali, ancora pieni nonostante il calo dei contagi. In particolare i reparti di terapia intensiva che in molte Regioni sono vicini al collasso. Ma il dato più drammatico è quello relativo ai decessi, sesto Paese al mondo per numero di vittime. Nonostante questo il governo ha deciso di allentare la presa e di riaprire, seppur parzialmente. I virologi, diventati figure centrali del dibattito televisivo e sui giornali, si sono nettamente schierati. Da una parte gli scettici, guidati dal professor Massimo Galli del Sacco di Milano, e dall'altra gli "aperturisti", capeggiati da Matteo Bassetti del San Martino di Genova.

Tra i due non c'è grande simpatia. "Non me ne faccia parlare di Bassetti - dice Galli al Corriere - non vorrei perdere più tempo. Ne ho piene le scuffie di far polemica con quella gente lì. È un argomento delicato. Cosa devo dire, che io ho ragione e altri dicono corbellerie solenni? Diciamo che alcuni hanno avuto una notevole capacità di contraddirsi, altri praticamente mai. Io non ero nella compagine ristretta ma chiassosa di chi, l’estate scorsa, diceva che il virus era clinicamente morto. Né in quelli dell’immunità di gregge. Tra noi e la Gran Bretagna c’è un gap di 30 milioni di dosi di vaccino. Nelle migliori delle ipotesi ci aspettano 60 giorni di passione".

Non si fa attendere la replica di Bassetti. "Galli - spiega Bassetti al Corriere - ha parlato di nani e ballerine, lo trovo gravissimo, rasenta la querela. Ormai non lo ascolto più, lo trovo poco interessante. Anche quando dice qualcosa di giusto, lo dice male. Io sono poco ideologico, sono un liberale. Ho posizioni da medico, non da politico. Certo, Salvini lo conosco e lo sento, come altri: e lo trovo una persona di buon senso. Speranza? Forse ci vorrebbe un ministro medico. Il viceministro Sileri sarebbe una bellissima figura, dal grande spessore culturale e scientifico. Sono di sicuro più vicino a lui che a Speranza. Siamo lontani dal picco. E non è che chiudendoci in casa le varianti di colpo spariranno".

Commenti
    Tags:
    virologigalli bassettimassimo gallimatteo bassetticoronavirusemergenza coronaviruscoronavirus newscoronavirus italiagovernoriapertureministro speranzasileri salvinibassetti salvini
    Loading...
    Loading...
    in evidenza
    Jennifer Lopez e Ben Affleck di nuovo insieme dopo 17 anni!

    Ritorno di fiamma

    Jennifer Lopez e Ben Affleck di nuovo insieme dopo 17 anni!

    i più visti
    in vetrina
    Ibrahimovic (out per il ginocchio) presenta la nuova maglia del Milan (foto)

    Ibrahimovic (out per il ginocchio) presenta la nuova maglia del Milan (foto)


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Al Museo Piaggio, va in scena “Vespizzatevi 75 anni di successi e ripartenze”.

    Al Museo Piaggio, va in scena “Vespizzatevi 75 anni di successi e ripartenze”.


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.