A- A+
Costume
Amazon lancia il servizio 'Guardaroba', abiti in prova per poi acquistarli

Amazon scatenata nel settore della grande distribuzione. Il colosso di Jeff Bezos, dopo aver messo le mani sui cibi bio, punta ad espandersi nel settore dell'abbigliamento e lancia il servizio 'Wardrobe' (Guardaroba) che, spiega, la societa' "ti porta il camerino in casa". Lo rivela il Financial Times. Il servizio consentira' agli abbonati Prime di scegliersi un'enorme quantita' di prodotti: calzoni, scarpe, abiti e accessori vari, delle marche piu' disparate, dai jeans Levi's, alle tute Adidas, ai vestiti Calvin Klein e Hugo Boss. I capi verranno consegnati a casa, senza addebiti aggiuntivi, e i clienti avranno una settimana di tempo per decidere quali tenersi e quali rimandare indietro. Gli analisti, secondo il FT, prevedono che Amazon entro quest'anno possa spodestare negli Usa i grandi magazzini Macy's, diventando il numero uno nel campo della vendita dei capi abbigliamento.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
amazonguardaroba
in evidenza
Gravidanza e bacio a Rosolino Fede Pellegrini, la verità

La Divina vuota il sacco

Gravidanza e bacio a Rosolino
Fede Pellegrini, la verità

i più visti
in vetrina
E-Distribuzione, il Paradiso Dantesco prende forma sulle cabine elettriche

E-Distribuzione, il Paradiso Dantesco prende forma sulle cabine elettriche


casa, immobiliare
motori
Volkswagen presenta la nuova Tiguan Allspace

Volkswagen presenta la nuova Tiguan Allspace


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.