A- A+
Costume
Coppetta mestruale, ecco che cos'è. Sei motivi per usarla

Sempre più donne usano la coppetta mestruale. Affaritaliani.it ha chiesto agli esperti di mysecretcase.comsexy shop online al femminile, che cos'è, come sceglierla e perchè usarla. Ecco tutte le informazioni

La coppetta mestruale è un piccolo imbuto chiuso in silicone medicale o TPE pensato per essere introdotto, proprio come un tampone, all'interno della vagina e contenere il flusso mestruale anziché assorbirlo. L'obiezione delle molte donne italiane che ancora oppongono resistenza a quest'invezione rivoluzionaria è che dover svuotare ogni volta un bicchierino ricolmo di sangue “fa impressione”. Basterebbe provarla almeno una volta per rendersi conto di quanto la coppetta sia igienica, pratica, veloce, ma soprattutto straordinaria per il proprio benessere e la propria intimità.

Perché utilizzare la coppetta? Ecco la lista dei benefici:

-      è salutare: non contenendo fibre sintetiche, coloranti e sostanze chimiche (BPA e ftalati), è la soluzione ideale per le pelli più sensibili e per le donne che soffrono di secchezza vaginale perché non altera l'equilibrio della mucosa vaginale; evita inoltre sia e irritazioni da contatto con la plastica degli assorbenti, sia la sindrome da shock tossico dovuta agli sbiancanti dei tamponi;

-      è economica: una coppetta dura fino a 10 anni e costa in media 25€ contro i 70€ all'anno di assorbenti interni ed esterni;

-      è piacevole: una volta inserita, non si sente e non emana cattivi odori come, ad esempio, l'assorbente esterno in cui il sangue entra a contatto con l'aria, si ossida ed emana quindi quel suo tipico e gradevole aroma ferroso;

-      è pratica: può essere tenuta indosso tutta la notte, al mare, in piscina, in doccia senza fuoriuscite o senza doverla cambiare appena fuori dall'acqua ed è impermeabile e contenitiva qualsiasi posizione si assuma (a patto che la si sia inserita correttamente, ma basta qualche giorno di pratica);

-      è capiente: raccoglie più di qualsiasi altro assorbente, al punto che è sufficiente cambiarla ogni 4-5 ore durante i primi due giorni e addirittura ogni 8 nei giorni rimanenti;

-      è ecologica: addio assorbenti e tamponi inquinanti da gettare tra i rifiuti ogni mese!

Avvertenza! Scegliere la propria coppetta per la vita (o meglio, per i prossimi 10 anni) è facile ma non facilissimo: bisogna fare delle prove con coppette di morbidezza e taglia diverse per capire quale sia la più comoda e capiente per sé. Le variabili da considerare sono infatti l'altezza della propria cervice, l'ampiezza della propria vagina, la quantità di flusso e la tonicità del proprio pavimento pelvico. Alle donne under 30 e che non hanno mai avuto figli, si consiglia solitamente una coppetta di morbidezza media e di capienza normale (taglia S o M), mentre alle donne over 30 e con una o più gravidanze alle spalle, una coppetta più soft e più larga che non dia fastidio ai muscoli vaginali ormai rilasciati. Sembra complicato ma non lo è, perché già sulla base di queste informazioni la maggior parte delle donne riesce a trovare la propria coppetta al primo colpo... di fulmine!

ladycup menstrual cup 04
Alcuni esempi di coppette mestruali (foto da ladycup.it)

Tags:
coppette mestrualimestruazioniciclo
in evidenza
Consumi, come tagliare la bolletta rispettando l’ambiente

verso un mondo più sostenibile

Consumi, come tagliare la bolletta rispettando l’ambiente

i più visti
in vetrina
Britney Spears, è guerra con il padre: "Rivoglio la mia vita"

Britney Spears, è guerra con il padre: "Rivoglio la mia vita"


casa, immobiliare
motori
Ferrari 296 GTB: la prima berlinetta ibrida plug-in

Ferrari 296 GTB: la prima berlinetta ibrida plug-in


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.