A- A+
Royal Family News
Royal Family: "George è in pericolo", William e Kate nascondono il figlio
William & Kate  finale euro2020
 

Italia-Inghilterra, il piccolo George è finito preda di insulti e minacce sui social network. William e Kate vorrebbero nasconderlo dai riflettori per un po'

La scia di polemiche che accompagna la finale di Euro 2020 tra Italia e Inghilterra non si placa. Prima le critiche ai giocatori della Nazionale di casa per aver tolto la medaglia per il secondo posto durante la premiazione poi gli insulti razzisti sui social network ai giocatori di colore che hann sbagliato i rigori e infine l'accusa al principe William di aver ignorato Mattarella alla fine del match. L'ultimo protagonista di Italia-Inghilterra è stato suo malgrado il piccolo George, figlio dell'erede al trono del Regno Unito e di Kate Middleton.

Alcuni tifosi inglesi, evidentemente frustrati per la sconfitta con gli Azzurri, hanno speso male parole nei confronti del bambino. Una parte non ha gradito il suo outfit simile al padre, accusato di voler creare una sorta di copia in miniatura di se stesso, mentre altri avrebbero voluto vederlo con la maglia dell'Inghilterra, anche se pare che Kate preferisse un abbigliamento più formale. Altri ancora hanno invece attaccato la famiglia per aver consentito a George si rimanere in piedi fino a tarda notte. “Spero che il piccolo idiota si asciughi le lacrime con la sua cravatta”, è uno dei commenti rivolti su Twitter al figlio di William e Kate.

Royal Family, William e Kate: "Niente ritratto di George per i suoi 8 anni"

I duchi di Cambridge sarebbero rimasti così scioccati e infuriati per gli insulti nei confronti di George da volerlo nascondere agli occhi del pubblico per un certo lasso di tempo. Il timore è che l'odio online possa sfociare in una reazione anche nella vita reale. William e Kate hanno quindi deciso di trasferirsi per l'estate in località come Anmer Hall Nel Norfolk e poi a Balmoral, in Scozia. Angela Levin al Daily Mail ha lanciato l'indiscrezione, confermata anche dall'esperto di Royal Family Robert Jobson, che la coppia in occasione dell'ottavo compleanno di George il 22 luglio non pubblicherà un ritratto ufficiale del figlio come da tradizione.

Non è comunque la prima volta che George viene preso di mira dai social network. Quando aveva tre anni la madre ha condiviso uno scatto in cui dava del geleato a Lupo, il cane di famiglia, e in pochi secondi è montata la polemica per il fatto che i dolci possono essere nocivi per gli animali domestici. Anche in quell'occasione William e Kate decisero di portare via il figlio da sotto i riflettori per un po'.

Commenti
    Tags:
    principe williamroyal familykate middletongeorgegeorge inghilterrageorge inghilterra italiainghilterra italiaeuro 2020george figlio di william partita





    in evidenza
    Dopo l'addio alla Rai, nuova vita a La7: Giovanna Botteri alla corte di Cairo

    L'annuncio a sorpresa

    Dopo l'addio alla Rai, nuova vita a La7: Giovanna Botteri alla corte di Cairo

    
    in vetrina
    Netflix, non solo serie tv e film: ora lancia la sua linea di pop corn

    Netflix, non solo serie tv e film: ora lancia la sua linea di pop corn


    motori
    La Lamborghini Countach LP 400 S di “The Cannonball Run” compie 45 anni

    La Lamborghini Countach LP 400 S di “The Cannonball Run” compie 45 anni

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.