A- A+
Cronache
Agnelli, Margherita riapre la contesa sull'eredità: nuova guerra con Elkann

Continua la querelle sull'eredità degli Agnelli, anzi si riapre. Dopo una sentenza definitiva della Cassazione e sei anni di tregua, Margherita de Pahlen, figlia di Gianni Agnelli e di Marella Caracciolo ha deciso di impugnare nuovamente gli accordi che aveva sottoscritto con la madre nel 2004, rinunciando alle quote della Dicembre, la società semplice a cui fa capo il controllo di Exor, holding che custodisce le partecipazioni del gruppo in Stellantis, nella Ferrari, nella Juventus e in altre società. In virtù di quegli accordi e della suddivisione ereditaria di Marella, il capitale della Dicembre è oggi posseduto dai figli di Margherita e del primo marito, John, Lapo e Ginevra Elkann

Agnelli, legali famiglia: "Non in discussione controllo John Elkann sulla Dicembre" 

'E' da circa un quindicennio che Margherita de Pahlen cerca di mettere in discussione gli accordi sulla successione del padre e della madre da lei voluti e sottoscritti nel 2004 e che le hanno procurato beni che, soltanto all'epoca, valevano circa un miliardo e trecento milioni'. Cosi' fonti legali della famiglia Agnelli-Elkann hanno commentato i nuovi sviluppi. 'E' proprio nel quadro di tali accordi che Margherita ha deciso di vendere le sue partecipazioni nella Dicembre societa' semplice, con atto non piu' reversibile.? I tentativi di Margherita di rimettere in discussione le successioni dei genitori sono manifestamente infondati e del tutto contrari sia alle volonta' paterna e materna, sia agli accordi dalla stessa sottoscritti. Nessuno di essi ha, infatti, mai avuto successo', continuano le stesse fonti legali. Da ricordare che la societa' Dicembre e' oggi di proprieta' dei primi tre figli di Margherita, John, Lapo e Ginevra Elkann (con John che ha la maggioranza assoluta) ed e' la societa' che detiene la quota piu' consistente delle azioni della Giovanni Agnelli e C BV che a sua volta a cascata controlla le societa' del Gruppo. 'Queste pretese temerarie, cui si resistera' con fermezza in ogni sede, non sono comunque in alcun modo idonee a mettere in discussione la partecipazione di maggioranza assoluta che John Elkann detiene nella Dicembre s.s.', concludono le stesse fonti. 

Le radici della contesa di Margherita Agnelli

"Le radici della contesa di Margherita, che ha avuto altri cinque figli dal secondo matrimonio con Serge de Pahlen, risalgono a un periodo in cui il gruppo versava in condizioni molto diverse da quelle attuali. Era stato Gianni Agnelli nel 1997 a individuare in John il suo successore e, due anni più tardi, la scelta era stata confermata all’unanimità dai soci della Dicembre, Margherita compresa", spiega Repubblica. "Alla scomparsa del padre, nel 2003, Margherita contestò tuttavia le disposizioni e avviò una lite, che si concluse nel 2004 con un accordo firmato a Ginevra, che comprendeva un patto per la successione di Marella stessa. Uscì così dalla Dicembre e ottenne in cambio un patrimonio stimato in 1,3 miliardi di euro".

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    agnelliereditàmargherita agnelli
    in evidenza
    E-Distribuzione celebra Dante Il Paradiso sulle cabine elettriche

    Corporate - Il giornale delle imprese

    E-Distribuzione celebra Dante
    Il Paradiso sulle cabine elettriche

    i più visti
    in vetrina
    Dati audiweb, Affaritaliani cresce ancora: ad agosto exploit del 40%

    Dati audiweb, Affaritaliani cresce ancora: ad agosto exploit del 40%





    casa, immobiliare
    motori
    Heritage di Stellantis protagonista ad “Auto e Moto d’Epoca 2021”

    Heritage di Stellantis protagonista ad “Auto e Moto d’Epoca 2021”


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.