A- A+
Cronache
Babbo Boschi, testimone in un procedimento per mafia su una turbativa d'asta
Maria Elena Boschi (Imagoeconomica)

Babbo Boschi e la compravendita di una fattoria: sentito dai giudici

Al tribunale di Siena si sta svolgendo un processo che riguarda presunti investimenti della potente cosca Grande Aracri di Cutro nelle province di Siena e di Arezzo. Il procedimento - si legge su La Verità - ha come teste anche un volto noto, si tratta di Pier Luigi Boschi, il padre della ex ministra Maria Elena Boschi e braccio destro di Matteo Renzi, già noto alle cronache per l'inchiesta sul crac della Banca Etruria, procedimento in cui è stato assolto. Al centro di questa nuova vicenda giudiziaria che lo coinvolge, c'è l'acquisto di una tenuta che si trova a Chiusdino in provincia di Siena da parte dell'imprenditore agricolo Francesco Saporito, con l'intermediazione dell'amico Edo Commisso, che si sarebbe concluso anche grazie al pagamento in contanti di 1,5 milioni di euro.

L'acquisizione della fattoria - prosegue La Verità - è passata attraverso un bando dell'Università di Firenze ed è intorno a questa gara che ruotano le nuove dichiarazioni di Saporito, che sostiene di essere stato fregato: "Pier Luigi me l'ha fatta sporca - sostiene Saporito e lo riporta La Verità -. Sapevo che con la vendita del podere dell'Orto aveva incassato qualcosa in nero, ma non pensavo a 250.000 euro". Boschi nel processo di Siena però non figura come imputato ma solo come testimone. Dovrà riferire in aula sui rapporti con Saporito nelle vicende dell'acquisto della società agricola fattoria di Dorna.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
pier luigi boschi
Iscriviti al nostro canale WhatsApp





in evidenza
Fagnani in crisi con Mentana? L’indizio rivelatore che incuriosisce

La coppia più famosa del giornalismo

Fagnani in crisi con Mentana? L’indizio rivelatore che incuriosisce


in vetrina
Fuorisalone, la guida di Affari agli eventi della Milano Design Week 2024

Fuorisalone, la guida di Affari agli eventi della Milano Design Week 2024





motori
Fiat: Partner di Torino Capitale della cultura d’impresa 2024

Fiat: Partner di Torino Capitale della cultura d’impresa 2024

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.