A- A+
Cronache
Capristo arrestato perchè voleva comandare a Trani: "Casellati è amica nostra"
Foto LaPresse

Capristo arrestato perchè voleva comandare a Trani: "Casellati è amica nostra"

Il procuratore di Taranto, Carlo Maria Capristo è stato arrestato con l'accusa di aver incventato false accuse di usura per favorire i suoi amici imprendiori, che così potevano accedere ai benefici per le vittime. La procura di Potenza oltre a Capristo ha iscritto nel registro degli indagati anche tre imprenditori, un poliziotto e l'attuale procuratore di Trani Antonio Di Maio. Per tutti restano valide - secondo quanto riporta La Verità - le esigenze cautelari in quanto a causa delle loro consolidate conoscenze "se liberi potrebbero inquinare le prove". Tra queste alte conoscenze è spuntato anche il nome della presidente del Senato Elisabetta Casellati, definita "un'amica nostra, quano era al Csm gli fece la relazione perchè lui (Capristo ndr), doveva andare a Bari. E devi vedere che bella relazione". Si legge nell'intercettazione tra Cotugno e Mancazzo, soci di Capristo. Il gip nell'ordinanza scrive: "Emerge un centro di potere a Trani, denominato "i fedelissimi", che include pubblici ufficiali e soggetti privati, legati al procuratore Capristo, capaci non solo di influenzare le scelte di quella Procura, ma anche di coinvolgere altre istituzioni".

Commenti
    Tags:
    capristoprocuratore tarantocapristo arrestatocasellatisenatotraniinchiestapotenza
    in evidenza
    Paola Ferrari in gol, sulla barca "Niente filtri". Che bomba, foto

    Sport

    Paola Ferrari in gol, sulla barca
    "Niente filtri". Che bomba, foto

    i più visti
    in vetrina
    SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico

    SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico





    casa, immobiliare
    motori
    Jeep, RAM e FIAT insieme a (RED) per combattere AIDS e COVID-19

    Jeep, RAM e FIAT insieme a (RED) per combattere AIDS e COVID-19


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.