A- A+
Cronache
Carabiniere morto dopo la partita di calcetto, dubbi sulla versione ufficiale

Eugenio Fasano è il carabiniere morto a 39 anni il 24 gennaio 2019 dopo un malore accusato durante una partita di calcetto. Il decesso era stato archiviato subito come causato da un arresto cardiocircolatorio ma la famiglia ha sempre avuto dei dubbi. Ora è riuscita a convincere magistrati e corte militare ad aprire due fascicoli per fare luce sulla vicenda. 

 

La cartella clinica infatti parla di costole fratturate, un’arteria rotta, un polmone e lo sterno perforato. Secondo quanto riporta la famiglia Fasano a la Repubblica, dopo essersi sentito male sul campo di calcetto, il carabiniere è stato prima soccorso sul posto da una dottoressa dell'Arma, poi portato al pronto soccorso dopo un'ora e 46 minuti di attesa.

"In Pronto Soccorso capisco subito che è successo qualcosa di molto grave" racconta a Repubblica la cognata del carabiniere morto Teresa Alfiero "in quanto era pieno di carabinieri in divisa e non, di ogni ordine e grado, ma nessuno era stato in grado di dare le generalità di mio cognato" che entrerà in ospedale come "ignoto 2019014801". "Chiedevamo chi fossero i giocatori, dove si era giocata la partita, chi era l’arbitro, se il centro fosse dotato di servizio medico e di defibrillatore, ma ogni tentativo è stato vano".

Due giorni dopo Eugenio Fasano muore e il decesso viene archiviato come "per arresto cardiocircolatorio", ma la famiglia non ha mai smesso di chiedere verità e trasparenza. 

Commenti
    Tags:
    carabiniere
    in evidenza
    Giulia Pelagatti... a tutto sport Talisa Ravagnani, ex star di Amici

    Striscia la Notizia, sexy veline

    Giulia Pelagatti... a tutto sport
    Talisa Ravagnani, ex star di Amici

    i più visti
    in vetrina
    SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico

    SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico





    casa, immobiliare
    motori
    Inaugurate Casa 500 e La Pista 500, il manifesto “green” di FIAT

    Inaugurate Casa 500 e La Pista 500, il manifesto “green” di FIAT


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.