A- A+
Cronache
Caso Cucchi, assolto carabiniere imputato per droga: testimoniò sul pestaggio

Il gup di Roma ha assolto, "perché il fatto non sussiste", l’appuntato dei carabinieri Riccardo Casamassima, accusato di spaccio di droga. Casamassima è uno dei testimoni "chiave" della Procura nel processo sulla morte di Stefano Cucchi da quando raccontò ai pm del pestaggio avvenuto in caserma, molti anni dopo i fatti, facendo riaprire le indagini.

Assolta, al termine di un’udienza svoltasi in  abbreviato, anche la compagna di Casamassima, Maria Rosati. I fatti contestati si riferivano al 2014, quando il nome di Casamassima spuntò in un’intercettazione a carico di altri indagati nell’ambito di un’inchiesta su un giro di estorsione. Il pm aveva chiesto 3 anni di reclusione per il carabiniere e 2 anni e mezzo per la sua compagna. 

E subito Casamassima si è sfogato su Fecebook: "Quando il giudice ci ha assolto con formula piena sono rinato e non sono riuscito a trattenere le emozioni, ho avuto un crollo e sono scoppiato in lacrime, troppo fango addosso a noi". E sempre dal social arriva anche la soddisfazione di Ilaria Cucchi: "Riccardo Casamassima e Maria Rosati sono stati assolti con formula piena dall’accusa di spaccio di sostanze stupefacenti. Io e Fabio (Anselmo, avvocato e compagno della Cucchi, ndr) siamo molto felici. Dopo tanto fango è il momento che in molti chiedano scusa anche a loro". 

Commenti
    Tags:
    caso cucchicucchidrogaassoltopestaggiopestaggio cucchi
    in evidenza
    Leao perde la causa milionaria Pagherà 20 mln di risarcimento

    Chiuso il caso con lo Sporting

    Leao perde la causa milionaria
    Pagherà 20 mln di risarcimento

    i più visti
    in vetrina
    Simest, la qualità a supporto della competitività delle esportazioni italiane

    Simest, la qualità a supporto della competitività delle esportazioni italiane





    casa, immobiliare
    motori
    Mercedes-AMG è la musa ispiratrice del progetto di arte digitale NFT

    Mercedes-AMG è la musa ispiratrice del progetto di arte digitale NFT


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.