A- A+
Cronache
Cina, il Copasir indaga sulle bodycam di Pechino per la polizia italiana
Bodycam polizia

Bodycam cinesi per la polizia italiano, faro del Copasir

Giorgia Meloni ha detto da Washington che vuole preservare i rapporti con la Cina, ma intanto in Italia il Copasir mette sotto i riflettori le bodycam destinate ai poliziotti del nostro paese e arrivate proprio da Pechino. Secondo il Corriere della Sera, "le bodycam — è scritto nel report dell’intelligence — sono «cinesi» e «hanno bisogno di un software esterno per la gestione dei dati». L’informazione è giunta a rappresentanti del Comitato parlamentare per la sicurezza della Repubblica e soprattutto al ministro dell’Interno, che —secondo fonti autorevoli— ha subito chiesto dettagli al Dipartimento di pubblica sicurezza".

Come aggiunge il Corriere, "tutto si è svolto nella più assoluta correttezza. La strumentazione è stata acquisita dopo una gara avvenuta nel 2020, ai tempi del governo giallorosso di Giuseppe Conte: a vincerla è stato un consorzio di aziende di cui è capofila la Accenture, multinazionale che opera nel settore della consulenza strategica e dell’esternalizzazione".

Ma secondo quanto scrive Francesco Verderami, "l’intelligence ha individuato in una società italiana legami «con la Cina» e nella nota suggerisce in prospettiva di «scegliere telecamere di provenienza europea o americana» che «possano essere collegate anche con altri dispositivi a disposizione delle forze dell’ordine»". Pur sembrando tutto regolare, pare che Copasir e governo vogliano andare a fondo anche perché le collaborazioni in campo tecnologico sono sempre più attenzionate da Stati Uniti e occidente, in particolare quando si tratta di Cina.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
bodycamcinacopasir
Iscriviti al nostro canale WhatsApp





in evidenza
"Io cornificata 2 volte, da Kunz e Santanchè. Sallusti con il suo amore mi ha salvato"

Patrizia Groppelli a cuore aperto su Daniela e tradimenti

"Io cornificata 2 volte, da Kunz e Santanchè. Sallusti con il suo amore mi ha salvato"


in vetrina
Da Napoli a Milano, le migliori pizze italiane: ecco dove mangiarle. La classifica

Da Napoli a Milano, le migliori pizze italiane: ecco dove mangiarle. La classifica





motori
Nuova Mercedes-AMG GT 63 PRO: prestazioni da brivido e comfort quotidiano

Nuova Mercedes-AMG GT 63 PRO: prestazioni da brivido e comfort quotidiano

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.