A- A+
Cronache
Coronavirus,"Piste da sci strapiene, che errore.La gente ci rideva in faccia"

Coronavirus, "Piste da sci strapiene, che errore. La gente ci rideva in faccia"

Mentre il Coronavirus in Italia continua nella sua folle corsa provocando migliaia di morti, si prova a risalire alle possibili cause del contagio. Sicuramente un momento cruciale sono stati gli ormai famosi weekend in montagna nella zona della Bergamasca, proprio la più colpita. Pietro Orrù, sindaco di Vilminore e presidente della Comunità montana di Scalve, si ricorda bene quel sabato 7 marzo alla vigilia della chiusura. "Code di auto, seconde case tutte aperte, sembrava Ferragosto. Il virus - racconta al Corriere della Sera - è stato preso sotto gamba, bisognava intervenire molto prima». Orrù ricostruisce: «Già il 23 febbraio convocarono noi sindaci a Bergamo per affrontare l’emergenza. A parte che eravamo in duecento, e chissà se qualche collega si è contagiato proprio lì, ma da quel momento si sono perse almeno due settimane. Io avevo anche chiesto ai carabinieri se si potevano chiudere gli impianti, mi hanno risposto che senza un grave motivo di sanità pubblica era impossibile».

Le foto della calca degli sciatori alle biglietterie hanno fatto il giro del web. Già dai primi di marzo erano previste distanze di sicurezza. «Avevamo messo cartelli, organizzato accessi divisi in corsie, invitavamo a stare lontani, ma la gente ci rideva in faccia. Non avevamo l’autorità per far rispettare regole che nessuno prendeva seriamente» rammenta Roberto Meraviglia, amministratore delegato di Irta spa che gestisce il comprensorio Presolana-Monte Pora. Conferma Silvio Rossi che gestisce gli impianti di Colere: «La verità è che nessun ente aveva capito cosa stava realmente succedendo. Gli impianti funiviari sono diventati un capro espiatorio, ma in quelle settimane c’è stato il Carnevale di Venezia e l’Atalanta ha giocato a San Siro...".

Loading...
Commenti
    Tags:
    coronavirusemergenza coronaviruscoronavirus newscoronavirus italiacoronavirus piste da sciicoronavirus weekend in montagnacoronavirus bergamocoronavirus diffusione contagio
    Loading...
    in evidenza
    Clicca qui e manda il tuo meme a mandalatuafoto@affaritaliani.it
    Soldi, riforme e opere Conte promette di tutto

    Coronavirus vissuto con ironia

    Soldi, riforme e opere
    Conte promette di tutto

    i più visti
    in vetrina
    ANNA TATANGELO, IL REGGISENO SOTTO LA GIACCA... ECCO LE FOTO

    ANNA TATANGELO, IL REGGISENO SOTTO LA GIACCA... ECCO LE FOTO


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Emergenza Covid-19, Fase 2 – Opel: “L’evoluzione del digitale”

    Emergenza Covid-19, Fase 2 – Opel: “L’evoluzione del digitale”


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.