A- A+
Cronache
Cosenza, operaio travolto da un masso muore schiacciato

Cosenza, operaio travolto da un masso: muore schiacciato

Un operaio di 39 anni, Giuseppe Spagna, è morto a Rocca Imperiale, nel Cosentino, mentre stava lavorando alla messa in sicurezza di un argine. Secondo una prima ricostruzione dell'infortunio, il giovane è stato travolto da un masso che si è staccato da un muro di contenimento e che poi lo ha schiacciato.

Leggi anche: Lombardia, 25 morti sul lavoro nel 2023. Cgil: "Aumentare i controlli"

L’uomo, residente a Roseto Capo Spulico, stava lavorando per una ditta impegnata per conto del Comune per la messa in sicurezza degli argini del torrente Canna. Sul posto sono giunti i soccorsi, i carabinieri e i vigili del fuoco. La Procura della Repubblica di Castrovillari ha aperto un'inchiesta per ricostruire la dinamica dell’incidente ed accertare eventuali responsabilità e ha sequestrato il cantiere in cui stava lavorando l’operaio.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
cosenzaincidenti sul lavorooperaio morto
Iscriviti al nostro canale WhatsApp





in evidenza
Il grande salto compiuto da Zara: dal fast fashion al mondo del lusso

Boutique eleganti, collaborazioni costose e... L'analisi

Il grande salto compiuto da Zara: dal fast fashion al mondo del lusso


in vetrina
Nuovo concept per i cocktail di lusso: nel cuore di Milano Giardino Cordusio

Nuovo concept per i cocktail di lusso: nel cuore di Milano Giardino Cordusio





motori
Maserati TRIDENTE: lusso e innovazione full-electric sull’acqua

Maserati TRIDENTE: lusso e innovazione full-electric sull’acqua

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.