A- A+
Cronache
Cuneo, foto rubate a prof e compagni e online ritoccate: 300 sospesi

Foto rubate a insegnanti e compagni, durante la Dad o in classe: poi diffuse in gruppi online ritoccate

Spesso le foto venivano accompagnate "da parolacce, insulti e allusioni sessuali". Con questa accusa Raffaella Curetti, dirigente dell'Istituto di Caraglio (Cuneo), ha deciso la sospensione per 12 classi e circa 300 alunni, con obbligo però di frequenza delle lezioni. "Alcuni hanno ammesso le loro responsabilità, i più hanno negato" ha spiegato il dirigente. "Moltissimi hanno riconosciuto di aver visto le immagini. Amareggia che nessuno abbia ritenuto di fermare questa catena, segnalando la cosa ai genitori o agli insegnanti". La preside stessa ha mandato una lettera ai genitori dei ragazzi mettendoli a conoscenza dell' "intensa attività di immagini scattate durante la Dad o a scuola e poi modificate con scopi denigratori". Un episodio, che non sarà l'ultimo e che di certo non è il primo, che fa riflettere una volta di più su come spesso siano gli insegnanti a essere vittime degli alunni, e non (solo) viceversa.

Commenti
    Tags:
    cuneo
    in evidenza
    Covid vissuto con ironia

    Guarda la gallery

    Covid vissuto con ironia

    i più visti
    in vetrina
    Come conciliare il risparmio con il rispetto dell'ambiente

    Come conciliare il risparmio con il rispetto dell'ambiente





    casa, immobiliare
    motori
    MÓ eScooter 125, il primo scooter completamente elettrico di Seat

    MÓ eScooter 125, il primo scooter completamente elettrico di Seat


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.