A- A+
Cronache
Droga e telefonini nel carcere. Uilpa: “Da Nordio nessuna soluzione"
Carlo Nordio e Gennarino De Fazio

Droga e telefoni in carcere a Salerno, De Fazio (Uilpa) ad Affari: "Nordio? Scopre l'acqua calda sui problemi dei penitenziari"

Suicidi, violenze e traffici. È lo stato dell’arte, preoccupante, delle carceri italiane. L’ultimo episodio solo oggi, quando la Polizia di Stato e la Polizia Penitenziaria hanno eseguito ben 53 misure cautelari nei confronti di altrettante persone, indagate a diverso titolo per associazione finalizzata al traffico di stupefacenti e all’introduzione nel carcere di Salerno di telefoni cellulari. Telefoni che venivano portati dentro durante i colloqui o tramite un lancio dall’esterno verso il campo sportivo interno al penitenziario, nascosti nei pacchi postali ma addirittura attraverso un drone. Secondo gli investigatori era stata creata una struttura criminale ben organizzata, con delle spedizioni punitive nei confronti di soggetti ivi detenuti che, per esempio, si rifiutavano di consentire l’utilizzo dei pacchi che gli stavano per arrivare come mezzo per l’introduzione di sostanze stupefacenti.

Affaritaliani.it ha interpellato Gennarino De Fazio, segretario generale della Uilpa Polizia penitenziaria, per fare il punto sulla situazione carceraria sempre più compromessa.

Cosa ci dice questo ennesimo episodio accaduto a Salerno?

Che le carceri sono diventate sempre più piazze di spaccio e malaffare, per traffici di ogni genere. E dove ad essere incarcerata è sempre più spesso la legalità, oltre che i detenuti. Lo stesso attuale Procuratore nazionale antimafia, Giovanni Melillo, dichiarò che nelle carceri circolano così tanti telefonini che neppure si sequestrano più.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
carceredrogapenitenziariapoliziatelefoni
Iscriviti al nostro canale WhatsApp





in evidenza
Matteo Berrettini is back, che balzo in classifica Atp: oltre 30 posizioni

Così è rinato il tennista azzurro

Matteo Berrettini is back, che balzo in classifica Atp: oltre 30 posizioni


in vetrina
Un racconto sulle assurdità del nazismo: la recensione di Ferrovie del Messico

Un racconto sulle assurdità del nazismo: la recensione di Ferrovie del Messico





motori
Mercedes EQE SUV: innovazione e versatilità nel segmento elettrico

Mercedes EQE SUV: innovazione e versatilità nel segmento elettrico

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.