A- A+
Cronache
Ginecologo-Iene: "Mi dimetto dall'Ordine, processo mediatico senza difesa"

Ginecologo Bari, procedimento disciplinare dall'Ordine dei medici

L'ordine dei medici di Bari ha aperto un procedimento disciplinare nei confronti del ginecologo barese che, stando a quanto documentato in un servizio realizzato e mandato in onda da Le Iene, avrebbe proposto ad alcun donne rapporti sessuali per guarire dal Papilloma virus (ne abbiamo parlato qui).

Lo stesso Ordine dei medici lo ha confermato all'agenzia stampa LaPresse. Nei prossimi giorni è prevista l'audizione del ginecologo e successivamente la commissione disciplinare si riunirà per la decisione sul provvedimento. Il ginecologo rischia la sospensione da uno a sei mesi o la radiazione.

Il ginecologo Giovanni Miniello si dimette dall'ordine e chiede la cancellazione dall'albo

Ma nel frattempo è stato lo stesso ginecologo a presentare le dimissioni dall'albo dei medici, chiedendo la propria cancellazione dall'ordine. La notizia è stata confermata a LaPresse dall'avvocato del ginecologo, Roberto Eustachio Sisto.

"In data odierna ho deciso di dimettermi dall'ordine dei medici chirurgi e odontoiatri della provincia di Bari e ho chiesto formalmente la cancellazione dall'albo". Così il ginecologo barese Giovanni Miniello nella nota scritta e consegnata al suo avvocato, riportata da LaPresse.

"Ho dato così esecuzione alla sentenza mediatica emessa nei miei confronti da alcuni attori, mi dicono nemmeno giornalisti, senza possibilità di difesa, né di appello", ha scritto il ginecologo. "L'ho fatto per restituire un po' di tranquillità alla mia famiglia, alle mie figlie e da ultimo anche a me stesso". 

Il ginecologo: "Ho solo proposto un trattamento alternativo"

"Io che ho curato con successo e da oltre 40 anni centinaia di donne, che ho fatto nascere centinaia di loro figli, ho solo proposto un'alternativa di trattamento che ha dato dei risultati e che comunque è sempre stata assistita da assoluta libertà di scelta".

Così si difende il medico ginecologo Giovanni Miniello che, stando a quanto documentato in un servizio realizzato e mandato in onda da Le Iene, avrebbe proposto ad alcun donne rapporti sessuali per guarire dal Papilloma virus.

"Essere accomunato a chi usa violenza sulle donne, alla cui salute ho dedicato la mia vita, è stato davvero troppo e non mi consente scelte diverse", ha scritto ancora il ginecologo che ha deciso di dimettersi dall'ordine dei medici e ha anche chiesto la cancellazione dall'albo. "Esco, in silenzio, di scena. Nella speranza che il sipario di questa terribile gogna mediatica si chiuda", ha concluso.

Bari, il 25 novembre sit-in per chiedere la radiazione del ginecologo

Sit-in a Bari, in via Sparano, nel centro della città, giovedì prossimo, 25 novembre, giornata internazionale contro la violenza sulle donne, per chiedere la radiazione del ginecologo barese Giovanni Miniello. L'iniziativa è promossa dal Club, Camera del lavoro auto organizzata di Bari dei Cobas, dal collettivo dell'ex caserma Rossani liberata e di singole persone. Gli stessi movimenti stanno provando a organizzare un'azione legale collettiva. 


Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    bariginecologole iene
    in evidenza
    Risolvi il tuo Debito: aiutate più di 300 mila persone in 12 anni di attività

    Corporate - Il giornale delle imprese

    Risolvi il tuo Debito: aiutate più di 300 mila persone in 12 anni di attività

    i più visti
    in vetrina
    Agiter Investigazioni, come funzionano le indagini private e aziendali

    Agiter Investigazioni, come funzionano le indagini private e aziendali





    casa, immobiliare
    motori
    Mercedes-Benz EQB: l’elettrica con la Stella è anche sette posti

    Mercedes-Benz EQB: l’elettrica con la Stella è anche sette posti


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.