A- A+
Cronache
Gran Canaria, l’isola amata dagli italiani dove la benzina costa 1.10 euro
A sinistra Igor Righetti a Playa de Amadores, in riva al mare al ristorante-pizzeria "Pizzammare" con la proprietaria campana Romina e il pizzaiolo. A destra al sempre Igor Righetti al "ristorante nella grotta". Foto di Carla Pagliai

Gran Canaria, l'isola vulcanica dichiarata dall’Unesco riserva della biosfera dove vivono oltre 40mila italiani

Gran Canaria è un’isola che sorprende non soltanto per il mare e il sole, la vita da spiaggia e quella notturna, ma anche per i suoi panorami suggestivi e i microclimi. Si trova a poche ore di volo dall’Italia e attrae turisti provenienti da tanti Paesi diversi, tutti alla ricerca delle temperature miti dell’isola. L’offerta ricettiva a Gran Canaria è molto variegata: è un’isola di origine vulcanica, la seconda più popolata dell’arcipelago. La sua capitale, Las Palmas de Gran Canaria, è la più grande città e area metropolitana delle isole Canarie. Politicamente condivide lo status di capoluogo delle Canarie con Santa Cruz de Tenerife. Nel 2005, l’isola è stata dichiarata dall’Unesco riserva della biosfera. È un continente in miniatura con un territorio che va dai rilievi rocciosi alle distese di verde, fino alle coste sabbiose.

Nel capoluogo e nelle località turistiche non manca una vivace vita notturna così come sono numerosi gli eventi culturali all’aperto che si svolgono durante tutto l’anno. Dal 2020, le migliaia di italiani presenti a Gran Canaria possono anche ascoltare un’emittente radiofonica (è presente in Fm anche a Tenerife, Fuerteventura e Lanzarote): Radio Calima. Per visitare l’isola è consigliabile prendere un’auto a noleggio che costa molto meno che in Italia così come i carburanti. Anche per mangiare in ottimi ristoranti i prezzi sono più bassi che nel Bel Paese. Migliaia di italiani hanno scelto di vivere alle isole Canarie, quest’arcipelago di nazionalità spagnola che si trova davanti alle coste atlantiche del Marocco, formato da sette isole di origine vulcanica molto diverse tra loro: Fuerteventura, Lanzarote, Gran Canaria, Tenerife, La Gomera, El Hierro, La Palma e da altri quattro isolotti più piccoli. Secondo Canarias7 gli italiani che per vari motivi si sono trasferiti alle Canarie sono oltre 45 mila.

Il numero si riferisce ai residenti, ma gli italiani sono molti di più se si considerano anche coloro che ci restano soltanto nel periodo invernale (il clima alle Canarie è mite tutto l’anno) e quelli che provano un’esperienza lavorativa che termina dopo qualche mese. Perché migliaia di italiani, soprattutto negli ultimi anni, hanno deciso di trasferirsi proprio alle Canarie? A questa domanda risponde l’imprenditore e conduttore televisivo Pier Angelo Perazzi, piemontese di Verbania, il quale 15 anni fa decise di trasferirsi a Gran Canaria, dove ha aperto l’agenzia più famosa dell’arcipelago “Vivere alle Canarie” che in breve tempo è diventata leader per i trasferimenti alle Canarie di italiani e di aziende.

“Migliaia di italiani si sono trasferiti alle Canarie - racconta Pier Angelo Perazzi - prevalentemente per l’invivibilità di un Paese che ci ha regalato storia, cultura e tradizioni ma che allo stato attuale non ci incoraggia certo a credere in un futuro sereno e soprattutto accettabile, così da spingere chiunque a cercare un’alternativa appetibile dove tornare a ‘credere’ che si possa vivere sereni e a riguadagnarsi quella ‘dignità’ che molti hanno perso da molto tempo. Le Canarie, per l’appunto, nello specifico Gran Canaria zona Sud, per via dei servizi, ma soprattutto del clima (il migliore in assoluto fra le isole) sono le più gettonate tra le mete degli italiani. Le ragioni sono molteplici: per esempio, la possibilità di cambiare completamente vita, sole, mare, caldo e in particolare il risparmio economico a sole 4 ore dall’Italia, con voli diretti da molti aeroporti.

Poi per cultura e tradizione, le Canarie fin da subito ti mettono a tuo agio, ti fanno sentire a casa, si rimane comunque nella Comunità europea, si continuano ad avere dei diritti e la lingua è molto semplice e facilmente apprendibile”. Il Sud dell'isola è più esposto al sole ed è meno piovoso rispetto al Nord. Playa del Inglés e Maspalomas sono le destinazioni più amate dai turisti, soprattutto europei, in cerca del clima tropicale.

 

(CONTINUA A LEGGERE...)

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    gran canariaigor righetti
    in evidenza
    CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri

    Pnrr e opportunità per le Pmi

    CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri

    i più visti
    in vetrina
    Intelligenza artificiale Covisian tra i protagonisti della 3ª edizione dell'AI Week 2022

    Intelligenza artificiale
    Covisian tra i protagonisti della 3ª edizione dell'AI Week 2022





    casa, immobiliare
    motori
    Tre propulsioni elettrificate per la nuova Kia Niro

    Tre propulsioni elettrificate per la nuova Kia Niro


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.