A- A+
Cronache
Michelle Obama presidente USA nel 2024? L'ipotesi spaventa Trump. Ecco perché

Donald Trump e i repubblicani temono la discesa in campo di Michelle Obama. L'ex first lady, che non è candidata, potrebbe sostituire Biden in caso di ritiro

L'ombra di Michelle Obama spaventa Donald Trump. La moglie dell'ex presidente USA non è in corsa alle presidenziali e in passato ha smentito in più occasioni di non voler correre per la Casa Bianca ma nonostante questo, stando a una fonte vicina all'entourage del tycoon, Trump e i suoi sostenitori temono di perdere una vittoria che già sentono loro proprio per colpa di Michelle Obama.

Nello specifico Trump teme una discesa in campo della ex first lady all'ultimo minuto, forse prima dell'estate. "Potrebbe cambiare i giochi", ha dichiarato a Repubblica l’avvocato Marc Zell, vicepresidente dei Repubblicani overseas (i sostenitori del partito che non vivono negli Stati Uniti) durante il convengno #Therepubblicani a Milano. "Joe Biden si potrebbe ritirare dalla competizione prima della convention di agosto, come fece Lyndon Johnson nel 1968", ha spiegato Zell.

Leggi anche: Usa 2024, Biden mollato anche dai media liberal. Si scaldano Newsom e Whitmer

Se ciò avvenisse è probabile che i democratici puntino su Gavin Newsom, governatore della California, ma questo probabilmente non cambierebbe molto a livello di preferenze. "A meno che all’ultimo minuto non entri in campo lei", ha concluso Zell riferendosi a Michelle Obama.

Dal canto suo la first lady ha detto di voler solo sostenere la campagna di Biden come aveva fatto quattro anni fa. Diversi repubblicani tra cui la deputata della Georgia Marjorie Taylor Greene e il senatore del Texas Ted Cruz sono convinti che alla fine Michelle Obama si candiderà. All'inizio dell'anno il New York Post aveva riportato l'indiscrezione che Joe Biden si sarebbe ritirato proponendo l'ex first lady come suo sostituto.

Michelle Obama presidente USA 2024, le reazioni della Rete

La possibile discesa in campo di Michelle Obama alle presidenziali USA 2024 ha suscitato reazioni contrastanti anche in Italia. "Magari!!! È donna, è nera, è democratica e ha già fatto due mandati da first lady…", scrive un'utente su X. "Sarebbe un segnale meraviglioso!", scrive un altro.

Leggi anche: Trump demolisce Biden: "Incompetente, io riporto buon senso alla Casa Bianca"

Dall'altro lato invece, oltre agli immancabili e condannabili commenti in merito al fatto che Michelle Obama sia effettivamente una donna, c'è chi critica chi considera il colore della pelle dell'ex first lady come fattore per la sua candidabilità: "Ah, è nera? Forte! E che c'entra il colore della pelle? Tu pensa se uno di destra avesse scritto che Trump gli va bene perchè uomo e bianco. Pensa cosa avresti risposto tu. Pensaci eh, non è difficile".

"La mossa della disperazione. - rincara la dose un altro utente di X - Quando non avendo alcuna idea politica che possa rendere il mondo un posto migliore, gli unici argomenti sono il sesso ed il colore della pelle. Perfetta per i nostri tempi".

Iscriviti al nostro canale WhatsApp





in evidenza
Perrino: "Pierina personaggio ingombrante. Ecco perchè prende corpo un'altra ipotesi di indagine"

Rai, il direttore di Affaritaliani.it a Ore 14

Perrino: "Pierina personaggio ingombrante. Ecco perchè prende corpo un'altra ipotesi di indagine"


in vetrina
Ferrero, arriva anche il gelato Nutella: scoppia già la mania per l'ice cream

Ferrero, arriva anche il gelato Nutella: scoppia già la mania per l'ice cream





motori
Alpine A290: la sportiva compatta elettrica debutta a Le Mans 2024

Alpine A290: la sportiva compatta elettrica debutta a Le Mans 2024

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.