A- A+
Cronache
Migranti, fermati tre scafisti della nave ong Sea-Eye arrivata a Napoli

Migranti, fermati a Napoli i tre scafisti arrivati a bordo della nave ong Sea-Eye

Le indagini li individuano come scafisti dei migranti poi salvati e imbarcati a bordo della nave ong Sea-Eye, approdata ieri a metà mattina (6 febbraio) al molo 21 del porto di Napoli. Stazione Navale di Napoli hanno dato esecuzione a un decreto di fermo dei pm per concorso in favoreggiamento aggravato dell’immigrazione clandestina nei confronti di K.E., 22 anni; E.O., 45 anni, e B.M., 32 anni, tutti e tre extracomunitari.

Migranti, a bordo della nave ong Sea-Eye sono stati trovati due cadaveri

La nave trasportava 105 profughi di numerose nazionalità, prevalentemente provenienti dall’area Sub-Sahariana, e le salme di due migranti deceduti attualmente in corso di identificazione. I migranti erano stati recuperati, in acque internazionali ricadenti all’interno dell’area Sar Maltese, da due distinti natanti in avaria, un gommone e un’imbarcazione di legno. Le indagini per gli arresti si sono basate sull’acquisizione del diario di bordo, l’escussione del comandante della nave e di alcuni tra i rifugiati appena sbarcati, nonché sull’ispezione dei telefoni cellulari in uso agli indagati. 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
napolinaveongscafistisea-eye
Iscriviti al nostro canale WhatsApp





in evidenza
Affari in rete

Guarda la gallery

Affari in rete


in vetrina
Djokovic re del tennis e del vino: "Produciamo syrah e chardonnay"

Djokovic re del tennis e del vino: "Produciamo syrah e chardonnay"





motori
Ayrton Senna Forever: Omaggio al Campione al MAUTO

Ayrton Senna Forever: Omaggio al Campione al MAUTO

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.