A- A+
Cronache
Morgan, processo per stalking alla ex. E Warner taglia i ponti

Morgan a processo per stalking. Calcutta: "Molestie atroci alla mia compagna"

Morgan nella bufera, stavolta per la denuncia di Calcutta di "molestie atroci" alla sua compagna negli ultimi 4 anni. "Vi assicuro che i fatti riportati sono solo una piccola parte di quelli accaduti e hanno modificato la nostra vita più di quanto si possa immaginare", scrive il cantante di Latina sul suo profilo Istagram, dopo un articolo sul Fatto di Selvaggia Lucarelli secondo cui Morgan avrebbe perseguitato la cantautrice Angelica Schiatti, con la quale aveva avuto una frequentazione, attuale compagna di Calcutta.

Una vicenda per la quale Morgan è sotto processo per stalking e diffamazione a Lecco. Warner Music Italy annuncia che interromperà il rapporto con il cantante, con il quale la Rai smentisce di avere "alcun contratto in essere".

Morgan, il processo per stalking. I video intimi della sua ex condivisi e le minacce

Il cantante ed ex giudice di X-Factor Morgan è a processo da quattro anni per stalking nei confronti della sua ex, la musicista Angelica Schiatti. Il procedimento è fermo da tempo perché i giudici spingono affinché si trovi un accordo tra le parti, ma la presunta vittima non intende mollare su questa vicenda. Leggendo le carte del processo - riporta Selvaggia Lucarelli su Il Fatto Quotidiano - viene fuori che le accuse che la sua ex rivolge a Morgan sono varie: insulti, minacce, revenge porn. E ci sarebbero anche due personaggi loschi coinvolti, pagati - in base a quanto risulta a Il Fatto - per trovarla e portarla da lui. I due si sono conosciuti dieci anni fa e hanno avuto una breve relazione, poi si sono visti saltuariamente mantenendo un buon rapporto. Tutto cambia nel 2019, quando iniziano un nuovo rapporto, ma dopo tre mesi finisce tutto. Lui inizialmente - prosegue Il Fatto - pare accettarlo finché non arriva il lockdown. A quel punto Morgan cambia, è pressante, poi via via i suoi messaggi diventano minacciosi. Inizia lo stalking. Angelica nel maggio del 2020 lo denuncia, viene attivato il Codice rosso.

Leggi anche: Sanremo '20, Morgan assolto: non ci fu diffamazione ai danni di Bugo

Morgan - prosegue Il Fatto - subisce una perquisizione in casa: il risultato è che il cantante si incattivisce al punto che Angelica, spaventata, lascia la sua casa e si trasferisce in quella di suo padre a Merate. Il cantante le invia continui messaggi finché via whatsapp le scrive che pubblicherà i video erotici che Angelica gli aveva mandato tempo prima. Non solo. Dopo averla minacciata, il 20 maggio del 2020, in una chat di gruppo scrive: “E adesso per la gioia di tutti i segaioli del mondo vi sparo una tripletta di video porno di A. che vi mettono a posto per qualche anno". Pubblica una foto di Angelica nuda, qualcuno gli fa notare che è un reato e lui: "Non posso condividere con qualcuno un po' di santa troiaggine di una troia che ha fatto la troia perché è troia e sa fare solo la troia?”. Angelica Schiatti senza mai essere stata tutelata in alcun modo nella sua incolumità fisica e psicologica, attende da 4 anni che la giustizia si attivi davvero. Lui: "Persecuzioni? Erano poesie".

Iscriviti al nostro canale WhatsApp





in evidenza
Maneskin, Damiano e Victoria stufi. La band si scioglie? Le indiscrezioni

Le due star vogliono diventare solisti

Maneskin, Damiano e Victoria stufi. La band si scioglie? Le indiscrezioni


in vetrina
Un racconto sulle assurdità del nazismo: la recensione di Ferrovie del Messico

Un racconto sulle assurdità del nazismo: la recensione di Ferrovie del Messico





motori
La Nuova MINI Cooper S 5 porte: spazio e divertimento alla guida

La Nuova MINI Cooper S 5 porte: spazio e divertimento alla guida

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.