A- A+
Cronache
Myanmar, Papa Francesco: "Mi inginocchio perché cessi la violenza"
Papa Francesco ricevuto da Aung San Suu Kyy nel corso della sua visita in Myanmar del 2017: lo scorso 1 febbraio la leader birmana è stata deposta e arrestata a seguito di un colpo di Stato (foto LaPresse)

Dopo il viaggio in Iraq, dove più volte ha fatto appello alla pace e al dialogo, Papa Francesco abbraccia virtualmente il popolo del Myanmar che sta vivendo un periodo drammatico della propria storia in conseguenza del golpe militare che ha destituito il governo democraticamente eletto della leader Aung San Suu Kyi.
Al termine dell'udienza generale Francesco ha detto: “Ancora una volta e con tanta tristezza sento l'urgenza di evocare la drammatica situazione in Myanmar, dove tante persone, soprattutto giovani, stanno perdendo la vita per offrire speranza”.

Dunque, da oltre Tevere arriva l'ennesimo accorato appello affinché la pace e il dialogo, essenziali per la tenuta democratica del Paese, tornino all'ordine del giorno della politica nazionale dell'ex Birmania.

“Anche io mi inginocchio sulle strade - ha detto il Papa ricordando il gesto simbolo dei cattolici del Myanmar, che ormai è l'emblema delle proteste contro il regime militare - e dico 'cessi la violenza'. Il sangue non risolve niente: prevalga il dialogo”.

Le vittime
Secondo quanto riferito dall'Onu, l'uso della forza letale da parte delle forze di sicurezza di Naypyidaw avrebbe causato dal 1 febbraio ad oggi più di 150 vittime. Altre fonti indipendenti presenti nella zona parlano di oltre 180 morti. Numeri molto alti se si considera che i manifestanti sono scesi in piazza sempre in modo pacifico e mai hanno scatenato disordini.

Il numero maggiore di vittime e feriti si è avuto a Yangon, ex capitale e città più popolosa del Paese un tempo noto come Birmania.

Nel frattempo, dagli Usa e dall'Europa sono state imposte sanzioni ai militari responsabili del golpe. Washington e Bruxelles hanno da subito condannato le violenze e si sono unite all'appello di Papa Francesco perché si ritorni al più presto ad aprire una fase di dialogo fra le parti.

Commenti
    Tags:
    papa francescoromamyanmar colpo di statovaticanoaung san suu kiyybirmania
    Loading...
    Loading...
    in evidenza
    Il vaccino preferito dagli italiani? Pfizer? Ma va: l'Acqua di Lourdes

    Covid vissuto con ironia

    Il vaccino preferito dagli italiani?
    Pfizer? Ma va: l'Acqua di Lourdes

    i più visti
    in vetrina
    Elisabetta Canalis, zip della tuta giù: scollatura da infarto. Maddalena Corvaglia senza reggiseno

    Elisabetta Canalis, zip della tuta giù: scollatura da infarto. Maddalena Corvaglia senza reggiseno





    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Seat Arona, nuovo look e interni rinnovati

    Seat Arona, nuovo look e interni rinnovati


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.