A- A+
Cronache
Giustizia privata/ Pedofili adescati in chat e picchiati: baby gang condannata
I Carabinieri di San Basilio

Treviso, la vendetta contro i pedofili costa cara ad una baby gang. Le condanne

Tre ragazzi, due ventenni e un 15enne di Treviso sono finiti nei guai, per i due più grandi è arrivata una condanna a sei anni. La baby gang di giustizieri è stata colta sul fatto, adescava in chat pedofili e poi li incontrava con l'inganno e li riempiva di botte. Erano stati ispirati da una serie tv americana "To catch a predator", un programma - riporta La Stampa - in cui dei poliziotti si fingevano adolescenti per smascherare i pedofili. ma lì appunto lo facevano degli agenti, non dei ragazzini. Tutto è emerso da una segnalazione. Alla stazione di Castelfranco Veneto dell’Arma era arrivata una soffiata: qualcuno diceva che succedevano cosa strane in una cascina.

Leggi anche: Festini con droga, l'ex parroco dovrà restituire oltre 123mila euro

Così una pattuglia - prosegue La Stampa - è andata sul posto. Vedono uscire un ragazzo che inforca una bicicletta e parte a spron battuto. I carabinieri lo fermano per un controllo, quello è nervoso. Troppo nervoso. Dice che sta andando a fare un prelievo a uno sportello automatico. E allora se lo portano dietro e vanno dentro a vedere. Steso a terra c’è un uomo, con le mani e i piedi legati e il nastro adesivo stretto sulla bocca. Il più giovane dei tre ragazzi gli sta seduto sopra per impedirgli qualsiasi movimento, mentre l’altro lo tiene sotto la minaccia di uno storditore elettrico. Così i carabinieri hanno scoperto la baby gang di giustizieri e ora il tribunale ha emesso le condanne per i due maggiorenni: sei anni di carcere.

Iscriviti al nostro canale WhatsApp





in evidenza
Elisabetta Gregoraci: "Vidi Briatore per la prima volta in un harem di donne..."

Rivelazione a Diletta

Elisabetta Gregoraci: "Vidi Briatore per la prima volta in un harem di donne..."


in vetrina
Milano, inaugurato il primo murale in Italia dello street artist Obey

Milano, inaugurato il primo murale in Italia dello street artist Obey





motori
Nuova DACIA Sandero Streetway Journey: eleganza e tecnologia urbana

Nuova DACIA Sandero Streetway Journey: eleganza e tecnologia urbana

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.