A- A+
Cronache
Reddito, altro che sopravvivenza: uomo spende 300mila euro in scommesse

Reddito di cittadinanza, furbetto con le spalle al muro per 320 mila euro di scommesse online

Maxi operazione della Guardia di Finanza di Lucca sugli abusi legati al reddito di cittadinanza: le Fiiamme gialle, in collaborazione con l'Inps, hanno denunciato 30 persone per l'indebita percezione del contributo statale, per un totale di circa 210 mila euro

Tra le posizioni irregolari, per la mancata residenza in Italia da dieci anni - requisito necessario per ottenere il reddito - quella di un uomo che dopo la presentazione della domanda è stato sorpreso a giocare online somme per oltre 320 mila euro. Fra gli altri episodi scoperti dai finanzieri, il caso di una lavoratrice in nero in un negozio di parrucchiera in Versilia che percepiva il reddito di cittadinanza per un importo di 500 euro al mese. Le irregolarità sono state prontamente comunicate alla direzione dell'Inps di Lucca in modo da attivare il recupero delle cifre illegittimamente incassate, nonché il blocco dei contributi non ancora erogati.

LEGGI ANCHE: Poste Italiane, 16 dirigenti indagati per corruzione in appalti pubblici

Iscriviti alla newsletter
Tags:
cittadinanzadenunciatofurbettordcredditoscommesse

in evidenza
Affari va in rete

MediaTech

Affari va in rete


in vetrina
Gallerie d'Italia, arriva la mostra antologica di Mario Schifano

Gallerie d'Italia, arriva la mostra antologica di Mario Schifano





motori
Škoda svela Enyaq Coupé Respectline

Škoda svela Enyaq Coupé Respectline

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.