A- A+
Cronache
RSA, dalla strage del Covid all'incubo economico. Il report-choc di Uneba

Servizi per anziani e disabili a rischio: i numeri che sconvolgono il welfare

Sono passati più di due anni dalla prima ondata del Covid-19, ma ben poco è migliorato in quei luoghi dove il virus ha fatto più vittime: le RSA. Lo si capisce in maniera tanto netta quanto dolorosa leggendo l'indagine “Come sono cambiati i costi dei servizi residenziali per le persone fragili dal 2021 al 2022”, realizzata dall'associazione di categoria Uneba. 

Il report esamina i dati relativi a 214 strutture per disabili e anziani (156 residenziali, 37 diurni e 18 ambulatoriali) e di 111 RSA distribuite su 11 regioni (quasi il 5% del totale nazionale), per un totale di 12.700 posti letto e 7.600 lavoratori. 

L'esame dei costi registra un'impennata del 2,98% alla voce “costi sanitari” (ovvero per personale, farmaci e altri prodotti), però compensata da un aumento delle presenze del 3,34%.

Il problema più evidente è rappresentato dai “costi generali”, ovvero quelli imputabili a utenze, servizi, beni, personale non addetto agli ospiti, interessi passivi, imposte e altre voci, che nel primo semestre 2022 ha registato un +29,57%, dovuto prinicipalmente al caro-bollette, che ha segnato un insostenibile +62%. 

Le entrate invece si sono ridotte, così che ben 88 RSA su 111 hanno un bilancio di gestione in perdita. Non solo, tale perdita è fortemente cresciuta nel giro di un anno: nel 2021 era pari a 0,31 euro per ogni giornata di presenza di un paziente, mentre ora è salita a ben 10,90 euro. Un dato, inoltre, destinato a peggiorare in sede di consuntivo, per via dell'andamento dei costi.

Da qui, l'inesorabilità di un bivio davvero dolorose: o si chiedono (e ottengono) più aiuti statali, o necessariamente alcuni servizi dovranno essere tagliati.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
covidrsauneba
Iscriviti al nostro canale WhatsApp





in evidenza
"Rose Villain? Goduria la sua voce sul nostro tappeto di chitarre"

Finley, l'intervista di Affari

"Rose Villain? Goduria la sua voce sul nostro tappeto di chitarre"


in vetrina
Immobiliare, la battaglia degli spot: Sherlock e Watson sfidano la nonna

Immobiliare, la battaglia degli spot: Sherlock e Watson sfidano la nonna





motori
Winkelmann CEO Lamborghini, prudente sulle BEV il primo modello arriverà nel 2028

Winkelmann CEO Lamborghini, prudente sulle BEV il primo modello arriverà nel 2028

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.