A- A+
Cronache
Strage Ardea, "Perdeva la testa e sparava in aria". Coltello alla gola e tso
Polizia

Strage Ardea, "Perdeva la testa e sparava in aria". Coltello alla gola e tso

La tragedia di Ardea, costata la vita a tre persone tra cui due bambini, poteva essere evitata. Il 34enne che ha sparato a bruciapelo era infatti noto alle forze dell'ordine del posto. Andrea Pignani - si legge sul Corriere della Sera - si era portato dietro tutto l’equipaggiamento del padre vigilante, scomparso nel novembre dell’anno scorso. Tutto, compresa la pistola d’ordinanza, una Beretta modello 81, con proiettili calibro 7.65, la custodiva in mansarda. Un’arma diventata di fatto clandestina, visto che ai carabinieri risulta che nessuno dei familiari ne ha mai denunciato la detenzione né lo smarrimento. È uno degli aspetti sui quali i carabinieri vogliono fare luce, come anche sulle cure alle quali Pignani potrebbe essere stato sottoposto per le sue condizioni psichiche. Niente centro di igiene mentale, secondo gli investigatori dell’Arma, ma almeno un Trattamento sanitario obbligatorio nel maggio 2020 dopo essere stato bloccato da una pattuglia proprio nella sua abitazione a Colle Romito per aver minacciato la madre con un coltello nel corso di una lite.

Sarà sentito - prosegue il Corriere - anche il presidente del Consorzio Colle Romito, Romano Catini, che ieri pomeriggio ha rivelato che Pignani ieri mattina «aveva litigato con il padre dei bambini. Bisticciava con i vicini, per futili motivi. Da quando è arrivato qui abbiamo capito che ci sarebbero stati dei problemi. Lo avevamo segnalato più volte alle forze dell’ordine. Andava fuori di testa e sparava in aria. È una tragedia annunciata e i carabinieri lo conoscevano". Per gli investigatori si tratta di un racconto "fantasioso".

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    strage ardeakiller ardeacronache ardeaprecedenti killer ardeakiller ardea tso
    in evidenza
    Risolvi il tuo Debito: aiutate più di 300 mila persone in 12 anni di attività

    Corporate - Il giornale delle imprese

    Risolvi il tuo Debito: aiutate più di 300 mila persone in 12 anni di attività

    i più visti
    in vetrina
    Agiter Investigazioni, come funzionano le indagini private e aziendali

    Agiter Investigazioni, come funzionano le indagini private e aziendali





    casa, immobiliare
    motori
    Nuova KIA EV6: arriva in Italia la rivoluzione elettrica coreana

    Nuova KIA EV6: arriva in Italia la rivoluzione elettrica coreana


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.