A- A+
Cronache
Superbonus, truffa da 2 mln a Treviso: oltre 2mila vittime in tutto il Nord

Superbonus 100%, truffa a Treviso: due amministratori di un'azienda sono stati denunciati dalla Guardia di finanza per aver sottratto 2 milioni di euro. Le vittime sono migliaia in tutto il Nord Italia

A Treviso due amministratori di un'azienda che si presentava come general contractor per il Superbonus 100% sono stati denunciati per truffa dalla Guardia di finanza. La coppia tra il 2020 e il 2022 avrebbe truffato circa 2mila persone tra Veneto, Friuli Venezia Giulia, Lombardia, Emilia Romagna e Piemonte per un totale di 2 milioni di euro.

Leggi anche: Superbonus 120%, esultano gli imprenditori. Maxi-sconti per chi assume

I truffatori richiedevano importa tra 350 e 2000 euro per lo studio di fattibilità che la società prometteva di rimborsare alla fine dei lavori, che in realtà non sarebbero mai cominciati per nessun cliente. L'azienda è stata sanzionata per pratiche commerciali scorrette ed è attualmente in stato d'insolvenza per gli illeciti degli amministratori che ne hanno ulteriormente aggravato i problemi finanziari.

Iscriviti al nostro canale WhatsApp





in evidenza
Von der Leyen rieletta, la lunga fila di eurodeputati in attesa di omaggiarla con abbracci e selfie

Home

Von der Leyen rieletta, la lunga fila di eurodeputati in attesa di omaggiarla con abbracci e selfie


in vetrina
Un racconto sulle assurdità del nazismo: la recensione di Ferrovie del Messico

Un racconto sulle assurdità del nazismo: la recensione di Ferrovie del Messico





motori
Nuova CUPRA Leon: arriva l’innovativo 1.5 e-HYBRID da 272 CV DSG

Nuova CUPRA Leon: arriva l’innovativo 1.5 e-HYBRID da 272 CV DSG

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.