A- A+
Cronache
Tentato furto di 1,10 €, assolto dopo nove anni. I problemi della giustizia

Tentato furto di 1,10 €, nove anni di processi...poi la legge Cartabia a complicare le cose

Dopo nove anni di battaglie in tribunale arriva la parola fine su una vicenda che ha dell'incredibile, un uomo era finito a processo per il tentato furto di 1,10 €, la Cassazione si è espressa per l'ultima volta e l'imputato è stato assolto. Ma ci sono voluti anni per cancellare una doppia condanna per un tentativo di rubare delle monete da un parcometro. Oltre al danno la beffa, la Cassazione ha stabilito che l'azione penale non sarebbe nemmeno dovuta iniziare, mancava infatti la querela, atto obbligatorio dopo la riforma Cartabia anche per il tentato furto, non solo per il furto. La Corte d'Appello - riporta Il Sole 24 Ore - aveva considerato il reato aggravato perché il "colpo", tra l'altro non riuscito, era stato messo in atto dal ricorrente, classe '71, su un bene destinato a un servizio di pubblica utilità.

Leggi anche: "Alex Marangon preoccupato per il rituale". Risentiti gli amici del raduno

Un'aggravante che, dopo l’entrata in vigore del Dlgs 150/2022, è tra le eccezioni che consentono di procedere d’ufficio. L'aggravante per il furto tentato - prosegue Il Sole - scatta dunque a prescindere dalla natura pubblica o privata dell'ente erogatore come del fruitore del bene o del danno effettivamente provocato. Nel caso esaminato è stato invece violato il diritto di difesa, perché la natura del bene doveva essere oggetto di valutazione. Invece mai, nel corso del processo - passato anche per la sezione “stralcio” per poi tornare alla sezione ordinaria - si è discusso del punto cruciale del bene sottratto al pubblico servizio.

Iscriviti al nostro canale WhatsApp





in evidenza
Maneskin, Damiano e Victoria stufi. La band si scioglie? Le indiscrezioni

Le due star vogliono diventare solisti

Maneskin, Damiano e Victoria stufi. La band si scioglie? Le indiscrezioni


in vetrina
Un racconto sulle assurdità del nazismo: la recensione di Ferrovie del Messico

Un racconto sulle assurdità del nazismo: la recensione di Ferrovie del Messico





motori
La Nuova MINI Cooper S 5 porte: spazio e divertimento alla guida

La Nuova MINI Cooper S 5 porte: spazio e divertimento alla guida

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.