A- A+
Cronache
Treviso, sequestrano e picchiano un presunto pedofilo. Arrestati tre ragazzi

Treviso, una banda di ragazzi sequestra e picchia un presunto pedofilo

Una banda di ragazzi, capeggiata da un coetaneo disabile, ha sequestrato e punito un presunto pedofilo. La vicenda è accaduta del Trevigiano. Come riporta ilfattoquotidiano.it, un giovane di 20 anni, affetto dalla sindrome di Crouzondi, e altri due ragazzi, tra cui un minorenne, sono accusati di aver sequestrato e seviziato un 50enne all’interno di un casolare in costruzione a Vedelago in provincia di Treviso.

Sempre come riporta ilfattoquotidiano.it, potrebbe non trattarsi di un episodio isolato, perché nel cellulare del 20enne sono stati trovati contatti di omosessuali. L’uomo è stato trovato dai carabinieri a terra, imbavagliato con un nastro adesivo e stordito con un taser. I militari dell’Arma erano interventi perché si ipotizza che il casolare servisse per lo spaccio di droga. L’uomo sarebbe stato pestato, minacciato con due coltelli e rapinato di bancomat e delle chiavi dell’auto.

LEGGI ANCHE: Baby gang Roma: rapinavano puntando coltelli alla gola. Arrestati 3 minorenni

Iscriviti alla newsletter
Tags:
pedofilotreviso
Iscriviti al nostro canale WhatsApp





in evidenza
Affari in rete

Guarda la gallery

Affari in rete


in vetrina
Royal Family/ Meghan Markle è "troppo nuda": polemica per la visita in Nigeria

Royal Family/ Meghan Markle è "troppo nuda": polemica per la visita in Nigeria





motori
Renault Rafale: l'ibrido high-tech che ridefinisce il SUV coupé nel segmento D

Renault Rafale: l'ibrido high-tech che ridefinisce il SUV coupé nel segmento D

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.