A- A+
Culture

 

ravasi 500

"L'arte contemporanea costituisce una delle espressioni piu' significative della cultura di questi decenni". Cosi' il cardinale Gianfranco Ravasi ha spiegato in una conferenza stampa la partecipazione della Santa Sede alla 55esima Biennale di Venezia. "Per la prima volta ci saremo, ma non c'e' il vuoto dietro le nostra spalle", ha aggiunto ricordando la collezione d'arte contemporanea voluta da Paolo VI. Ed oggi proprio l'arte contemporanea, "e' al centro degli interessi del Pontificio Consiglio della Cultura" che Ravasi presiede. "Il progetto rappresenta - ha spiegato il cardinale Ravasi - non solo una straordinaria novita', ma risponde a uno degli scopi del Dicastero, ovvero instaurare e incentivare le occasioni di dialogo con un contesto sempre piu' ampio e diversificato". "Per questa prima partecipazione - ha poi ufficializzato Ravasi dopo aver precisato che molte anticipazioni riguardo al Padiglione del Vaticano erano false - e' stato scelto un tema fondamentale per la cultura e la tradizione della Chiesa, nonche' fonte ispiratrice di moltissime opere che hanno segnato la storia dell'arte: il racconto presente nel primo libro della Bibbia, la Genesi.

"I primi undici capitoli della Genesi - spiega una nota vaticana - sono stati l'incipit per la feconda e articolata fase di riflessione, coordinata dal curatore del Padiglione professor Antonio Paolucci, direttore dei Musei Vaticani. Da qui si e' proceduto all'identificazione di tre nuclei tematici, affidati ad altrettanti artisti per la costruzione di percorsi differenziati ma tra loro comunicanti. La Creazione e' stata affidata a Studio Azzurro. Attraverso un utilizzo meditato dei nuovi media, lo storico gruppo milanese ha risolto la sfida con un'installazione interattiva che vede l'uomo in posizione centrale e stimola l'osservatore ad un movimento fisico-sensoriale e mentale, nello spazio circostante e nella memoria collettiva e individuale. Per la De-Creazione e' stato scelto il fotografo ceco Josef Koudelka: la potenza delle sue fotografie panoramiche in bianco e nero racconta la contrapposizione dell'uomo al mondo e alle sue leggi, morali e naturali, e la distruzione materiale derivante dalla perdita di senso etico. La speranza insita nella Ri-Creazione trova espressione nella specificita' dell'arte di Lawrence Carroll. La sua capacita' di ridare vita ai materiali di recupero, trasfigurandoli attraverso processi di ripensamento e rigenerazione, apre contro ogni previsione nuove possibilita' di coesistenza tra dimensioni all'apparenza estranee come fragilita' e monumentalita'".

Tags:
biennale di veneziaarte contemporanearavasi
in evidenza
Estate in crisi. Inattesa svolta Arrivano fresco e forti piogge

Meteo, cambia tutto

Estate in crisi. Inattesa svolta
Arrivano fresco e forti piogge


in vetrina
Dott, ampliato il servizio di bike sharing a Parma

Dott, ampliato il servizio di bike sharing a Parma


casa, immobiliare
motori
Dacia Jogger debutta sul mercato italiano

Dacia Jogger debutta sul mercato italiano


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.