A- A+
Culture
Luigi Spagnol, "The last paintings 2018-2020": la mostra a un anno dalla morte

Luigi Spagnol: The Last Paintings 2018-2020

Dal 10 giugno al 19 giugno

Questa mostra raccoglie i dipinti che Luigi Spagnol ha realizzato negli ultimi due anni della sua vita, che rappresentano un momento di svolta nella sua lunga attività di pittore, iniziata negli anni Settanta quasi clandestinamente e portata avanti in contemporanea all’attività di editore, insieme alla passione e alla pratica della musica. 

Le ventiquattro tele, selezionate dal curatore Demetrio Paparoni tra l’ultima produzione di Luigi Spagnol, sono accomunate da una forte “matrice espressionista”. “Negli autoritratti di Spagnol”, nota il curatore nell’introduzione del catalogo, “il soggetto fissa lo spazio davanti a sé – lo specchio in cui si osserva mentre dipinge – e non cerca un pubblico”. Il senso della pittura per Spagnol era frutto di grande consapevolezza: “Ogni tanto penso che la pittura stessa sia la strategia che mi sono costruito per rimanere solo con me stesso”.

La mostra accoglie anche sei bacheche che testimoniano il talento e la pratica di Spagnol in diversi ambiti artistici (dalla musica alla scrittura, dall’illustrazione alla traduzione) e la sua eccellenza nel mestiere di editore. 

Ricordando l’attività principe di Spagnol, Nicola Gardini sottolinea che “il credo di Luigi Spagnol editore ha due fondamenti: il talento e la cultura”. E Stefano Mauri (che ha curato la bacheca relativa ai BESTSELLER) ne evidenzia i successi che hanno superato il milione di copie:  “Si contano sulle dita di una mano gli editor o editori che negli ultimi trent’anni in Italia ci sono riusciti con almeno due esordi. Luigi ci è riuscito quattro volte: con Parola di Giobbe di Giobbe Covatta nel 1991, con Storia di una gabbianella e del gatto che le insegnò a volare di Luis Sepúlveda nel 1996, con Harry Potter e la Pietra Filosofale di J.K. Rowling nel 1998 e con Cotto e mangiato di Benedetta Parodi nel 2009. È stato l’unico editore a compiere il miracolo quattro volte”.

Sulla capacità di riconoscere il valore altrui di Luigi Spagnol, Stefano Bartezzaghi (che ha curato la bacheca su HARRY POTTER) nota come “vedere il talento è cosa da pochi. Il talento di vedere il talento è a maggior ragione una dote pressoché invisibile”. E Leopoldo Carra ragiona sulla sua attività di traduttore, “nella consapevolezza che un libro avrà fortuna se è stato amato fin dalla culla”, poiché, come scrive Roberto Mussapi, “quintessenzialmente, l’editore è un traduttore: traduce in libro un manoscritto […], traduce in oggetto un sogno” (curatori della bacheca sulle TRADUZIONI).

Pierdomenico Baccalario e Paolo Zaninoni (curatori della bacheca su Spagnol SCRITTORE) evidenziano “questa generosità senza calcoli, questa capacità di mescolare i piaceri dello spirito, lo scrivere, il preparare, l’assaggiare che ha guidato la mano, e il fiuto, di Luigi scrittore”.

“Luigi cantava, faceva il pane, traduceva, scriveva, dipingeva, componeva e editava” sintetizza Jean Blanchaert (bacheca su COPERTINE/ILLUSTRAZIONI), ricordando che il suo “raro eclettismo di qualità è presente anche nelle copertine che ha illustrato”.

Fulvio Luciani e Sergio Torta (che curano la bacheca sulla MUSICA), raccontano Spagnol e la sua conoscenza e pratica della musica: “una rara cultura della sensibilità, cui si univano la capacità di guardare diritto e con semplicità al cuore delle cose”.

La raccolta degli scritti

Oltre al catalogo della mostra, dal quale sono tratti questi pensieri, dal 10 giugno sarà in libreria Correre davanti alla bellezza. Editoria, letteratura e altri scritti sull’arte e sulla musica, un volume edito da Longanesi che raccoglie gli scritti più significativi di Luigi Spagnol.

Commenti
    Tags:
    luigi spagnolmostrathe last paintings
    in evidenza
    Dazn spegne i rumors sulla Leotta E' confermata sulla Serie A . Le foto

    Sport

    Dazn spegne i rumors sulla Leotta
    E' confermata sulla Serie A. Le foto

    i più visti
    in vetrina
    Come conciliare il risparmio con il rispetto dell'ambiente

    Come conciliare il risparmio con il rispetto dell'ambiente


    casa, immobiliare
    motori
    Mercedes partnership con Phi Beach

    Mercedes partnership con Phi Beach


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.