A- A+
Culture
Una vita da scienziata a Milano
Caterina La Porta foto Gerald Bruneau ©Fondazione Bracco

In mostra a Milano i ritratti di 40 scienziate italiane

L’eclettico fotografo Gerald Bruneau ha messo in posa alcune delle più brillanti menti femminili d’Italia, ottenendo una carrellata di ritratti personalissimi, e insieme divertiti e coinvolti. Deus ex machina dell’operazione la Fondazione Bracco, da sempre attenta alla multidisciplinarietà e all’universo donna.

di Raffaello Carabini

Uno dei libri più belli e venduti del 2017 (doppiato da un volume 2 lo scorso anno) si intitola Storie della buonanotte per bambine ribelli. 100 vite di donne straordinarie. Racconta brevemente – una pagina e un’illustrazione per ciascuna – la vita di una delle tante donne che hanno cambiato il mondo, che hanno offerto esempi di coraggio e di talento straordinari. Con l’intento dichiarato di stimolare le piccole lettrici di tutto il mondo: “sognate più in grande, puntate più in alto, lottate con più energia. E, nel dubbio, ricordate: avete ragione voi”.

Dedicata a “bambine ribelli” che ce l’hanno fatta grazie a impegno, volontà e intelligenza superiori è la bella mostra Una vita da scienziata. I volti del progetto #100esperte del monegasco Gerald Bruneau, fotografo di grande prestigio, che assurse a notorietà internazionale con servizi pluripremiati come quelli sul Chelsea Hotel newyorchese, sui niños de la calle (i sotterranei di Città del Messico), sui condannati a morte in Texas.

Aperta al CDI-Centro Diagnostico Italiano di Milano propone i ritratti di una quarantina tra biologhe, chimiche, farmacologhe, ingegnere, astrofisiche, matematiche, chirurghe, paleontologhe, informatiche attive ai massimi livelli mondiali e aderenti al programma della Fondazione Bracco 100 donne contro gli stereotipi, nato con lo scopo di contribuire al superamento dei pregiudizi nella pratica scientifica, che l’immaginario collettivo delinea ancora, a torto, come prettamente maschile.

Il risultato fotografico è brillante e acuto, eclettico e profondo, sempre identificativo sia delle persone che delle specifiche competenze. Dice Bruneau: “Anche la mia è stata una ricerca, tra la scienza e la donna, tra la bellezza della vita e la bellezza inanimata degli strumenti e delle formule, tra i misteri della scienza e quello che per me, ogni volta, è il vero mistero: la persona che incontro. Ho trovato grandi donne, anche quando piccole e fragili di aspetto, che hanno avuto la forza e la capacità di affermarsi e di conquistare spazi di rispetto, di responsabilità e direzione in un mondo così difficile, ancora fortemente androcentrico, diffidente, discriminante.”

Interessante e positiva l’idea, attivata fin dal 2010 nel CDI, di collocare le stampe in una struttura sanitaria ambulatoriale, con l’obiettivo di dare l’opportunità a pazienti, medici e staff di fruire di un’esperienza culturale, nella convinzione, sostenuta da evidenze scientifiche, che questa contribuisca al complessivo miglioramento della qualità della vita.

Info

CDI-Centro Diagnostico Italiano

via Saint Bon, 20 – Milano

fino al 30 giugno 2019

orari: da lunedì a venerdì 7/19; sabato 7/18; domenica chiuso

Commenti
    Tags:
    una vita da scienziatamilanoritratti di 40 scienziate italianegerald bruneaufondazione bracco
    in evidenza
    Terence Hill lascia Don Matteo Applauso d'addio della troupe

    VIDEO

    Terence Hill lascia Don Matteo
    Applauso d'addio della troupe

    i più visti
    in vetrina
    SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico

    SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico


    casa, immobiliare
    motori
    Dacia: nuovo restyling per un Duster che va sempre più...SUV

    Dacia: nuovo restyling per un Duster che va sempre più...SUV


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.