A- A+
Economia
Bce: "Ragionevoli altri due tagli dei tassi entro la fine del 2024"

Bce: Rehn, "ragionevoli" aspettative mercati per altri 2 tagli nel 2024

Le aspettative dei mercati per altri due tagli dei tassi di interesse da parte della Bce nel corso del 2024 sono "ragionevoli". E' quanto ha detto il governatore della banca centrale finlandese e membro del consiglio direttivo Bce Olli Rehn in un'intervista a Bloomberg.

"Se si guarda ai dati di mercato, questi implicano la probabilità di altri due tagli dei tassi in modo da arrivare al 3,25% entro la fine di quest'anno e, con il tasso terminale — intorno al 2,25%, 2,50% - ha detto Rehn -. A mio parere, sono aspettative ragionevoli".

LEGGI ANCHE: Altro che tagli su tagli, Bce: "Nessun impegno sui tassi d'interesse"

Pur sottolineando che la Bce non si impegna a seguire un percorso predeterminato particolare di riduzione dei tassi Rehn ha chiarito che è razionale aspettarsi ulteriori tagli del costo del denaro.

"Nel caso in cui vediamo il processo disinflazionistico continuare e muoversi verso il nostro obiettivo simmetrico del 2% a medio termine - ha detto - allora è ragionevole assumere che rimaniamo in questa direzione e continuiamo i tagli dei tassi".

A differenza di alcuni altri membri del consiglio direttivo che si sono detti favorevoli a prendere decisioni sui tassi nelle riunioni trimestrali accompagnate da nuove proiezioni economiche, Rehn vede ogni riunione di politica monetaria come un'opzione per ulteriori mosse.

"Non penso che dovremmo limitarci inutilmente - ha detto -. Altrimenti potremmo anche annullare i cosiddetti incontri intermedi e risparmiare carburante e salvare il pianeta". Riguardo all'economia, Rehn ha detto che l'Europa "sta avviandosi verso una ripresa graduale quest'anno" e che la crescita "dovrebbe rafforzarsi l'anno prossimo e l'anno successivo".






in evidenza
Federico Chiesa e il fuoriprogramma con i fan prima di sposarsi

Autografi e selfie

Federico Chiesa e il fuoriprogramma con i fan prima di sposarsi


motori
Mercedes GLA ed EQA: motore termico vs. elettrico e la strategia di transizione di Mercedes-Benz

Mercedes GLA ed EQA: motore termico vs. elettrico e la strategia di transizione di Mercedes-Benz

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.