A- A+
Economia
Bollette, la tregua è già finita. Besseghini: "L'energia crescerà del 25%"

Bollette, cambia ancora tutto: doccia gelata dall'Arera

La tregua per quanto riguarda i costi dell'energia sembra già essere finita. Chi si era illuso per l'abbassamento delle bollette di luce e gas sarà costretto a tornare con i piedi per terra. Per l'elettricità, famiglie e piccole imprese - si legge sul Messaggero - potrebbero spendere il 10% in più nel terzo trimestre, mentre i rincari saliranno del 25% nel periodo che va da ottobre a dicembre, in pieno inverno.

Stessa dinamica, ma più contenuta, per il gas naturale: le tariffe sono previste al rialzo "per il terzo e quarto trimestre, rispettivamente del 5% e del 15% rispetto alle quotazioni del secondo trimestre". L'allarme arriva dal presidente dell'Arera, Stefano Besseghini, intervenuto ieri alla Camera presso le Commissioni Finanze e Affari Sociali per fare il punto sul decreto Bollette e i nuovi bonus riscaldamento che partiranno ad ottobre anche per premiare i risparmi.

Inoltre, Besseghini - prosegue il Messaggero - si concentra sulle modalità di applicazione dei bonus fiscali. "Si ritiene necessario chiarire, in sede di conversione del decreto-legge in esame, che il contributo in quota fissa e differenziato per zone climatiche deve essere applicato tramite le bollette elettriche". Grazie anche ai contatori intelligenti, questo "permette di raggiungere tutta l'utenza domestica residente e di erogare il contributo indipendentemente dal tipo di combustibile utilizzato per il riscaldamento". E in quanto erogato in quota fissa "costituisce un incentivo al risparmio energetico".

Iscriviti alla newsletter
Tags:
bollettecaro energia





in evidenza
Ferragnez, dalle stelle al divorzio: c'è una donna dietro la rottura

E non è Selvaggia Lucarelli. Ecco chi è

Ferragnez, dalle stelle al divorzio: c'è una donna dietro la rottura


motori
Citroën, nuova C3 Aircross reinventa il mercato dei SUV compatti

Citroën, nuova C3 Aircross reinventa il mercato dei SUV compatti

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.