A- A+
Economia
Cdp-Intesa, best practice pubblico-privato. I limiti di un modello vincente

L’Italia riparte e lo fa anche ricorrendo all’accoppiata Intesa-Cdp. Un tandem che negli ultimi tempi si è rivelato vincente in numerose operazioni. Le ultime: Borsa Italiana, sfilata al London Stock Exchange e riportata nel nostro Paese grazie alla cordata con Euronext e l’accelerazione sui pagamenti digitali creando il colosso Nexi-Sia proprio alla staffetta fra il gruppo bancario guidato da Carlo Messina e la Cassa di Fabrizio Palermo. Prima ancora il bocchettone aperto in piena tempesta Covid con il finanziamento di oltre sei miliardi di Intesa a Fca, con garanzia Sace che è controllata al 100% dal braccio armato del Tesoro che gestisce 271 miliardi di risparmio postale degli italiani.

messina
 

C’è una convinzione a monte, scrive oggi L'Economia del Corriere e cioè che pubblico e privato devono necessariamente andare di pari passo se si vuole risollevare una situazione che più difficile di così non poteva essere.  L’asse è nato, spiega il quotidiano di via Solferino, circa un anno fa, quando Salini-Impregilo (ora WeBuild) si è fatta promotrice di Progetto Italia, l’ambizioso sogno di creare in Italia un campione delle Infrastrutture. Progetto del quale lo stesso tandem Cdp-Intesa era parte integrante.

Ora, il modello funziona. Ma non può funzionare sempre e soprattutto erga omnes, spiega lo stesso quotidiano. Cassa Depositi e Prestiti ha oggi tanti fronti aperti, di mezzo c’è anche Open Fiber, la rete interne ultra-veloce unica, passando per l'ex Ilva e Alitalia. E, si fa notare, un’azienda per essere ben gestita ha bisogno di una missione ben definita e di competenze manageriali e anche avendole, è noto che i conglomerati finanziari faticano a funzionare perché il management non è in grado di seguire tutte le diverse attività o peggio ancora rischia di subire le pressioni del politico di turno. Ecco perchè il raggio di azione di Cassa non è infinito. 

Da parte sua, invece, Intesa-Sanpaolo deve sottostare a regole del gioco diverse, essendo una banca commerciale e con il limite dell'assorbimento di capitale non può moltiplicare le proprie partecipazioni azionarie. Ecco perché oggi più che mai il Paese ha bisogno di simili modelli e sinergie, con altre grandi banche che promuovano la nascita di nuovi campioni nazionali. Bussare a Via Goito e a Ca' de Sass per chiedere la ricetta

 
Commenti
    Tags:
    cdpintesa-sanpaoloprogetto italia cdpnexi-sia cdpfabrizio palermo cdpgiovanni gorno tempini cdp
    Loading...
    Loading...
    i più visti
    in evidenza
    Elisabetta Canalis, rosso... fuego Sfida Tokyo de La Casa di Carta

    Gossip-Gallery

    Elisabetta Canalis, rosso... fuego
    Sfida Tokyo de La Casa di Carta


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Mercedes-Benz Classe C: una storia tutta da raccontare

    Mercedes-Benz Classe C: una storia tutta da raccontare

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.