A- A+
Economia
Cgil, Landini e il "lusso" di un portavoce da 55mila€. Ora ne spende 2,7 mln

Cgil, il caso Gibelli esplode. Spuntano le reali spese per la comunicazione del sindacato: cifre enormi

Maurizio Landini alla fine ha deciso di parlare e di raccontare cosa c'è veramente dietro al licenziamento dello storico portavoce della Cgil Maurizio Gibelli, ma la toppa se possibile rischia di essere peggio del buco. Il segretario - si legge su Il Giornale - è stato netto sull'argomento: "Si trattava di un lusso che non potevamo permetterci. La questione - tuona il numero uno della Cgil - è molto semplice, il sindacato ha proceduto a una riorganizzazione interna e accanto a me non vedete un portavoce, figura che non esiste più perché è un lusso che non possiamo permetterci: viviamo del contributo degli iscritti e dobbiamo avere attenzione a come spendiamo i soldi". Peccato che le cose non stiano esattamente così: lo stipendio di Gibelli gravava sulla Cgil per appena 55mila euro lordi annui.

La "riorganizzazione" della comunicazione, appaltata da Landini un paio d’anni fa alla srl Futura (di cui Cgil nazionale è socia di minoranza al 48,8% ma di cui garantisce le esposizioni), si è rivelata invece - prosegue Il Giornale - piuttosto costosa. Nel bilancio ufficiale Cgil 2021, alla voce "oneri per il comparto comunicazione", la cifra è di 2.846mila euro. Nel 2022, si registrano 2.710mila euro, di cui 2.141mila per Futura srl. Nel corso del 2022, si legge, "sono stati effettuati versamenti in conto capitale per euro 2.002.800 per permettere a Futura srl la prosecuzione del proprio consolidamento".

Leggi anche: Cgil, Landini licenzia il portavoce con il Jobs Act: la legge che tanto odia

Leggi anche: Il sindacato diventa "padrone"

Iscriviti alla newsletter
Tags:
cgilmaurizio landini





in evidenza
Maneskin, Damiano e Victoria stufi. La band si scioglie? Le indiscrezioni

Le due star vogliono diventare solisti

Maneskin, Damiano e Victoria stufi. La band si scioglie? Le indiscrezioni


motori
Mercedes GLA ed EQA: motore termico vs. elettrico e la strategia di transizione di Mercedes-Benz

Mercedes GLA ed EQA: motore termico vs. elettrico e la strategia di transizione di Mercedes-Benz

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.