A- A+
Economia
Gewiss, fatturato record nel 2023: ora punta al miliardo entro cinque anni
A sx Fabio Bosatelli, presidente di Gewiss, A dx Paolo Cervini, Ceo di Gewiss

Gewiss, obiettivo un miliardo di fatturato in cinque anni

Durante la presentazione del bilancio 2023 di Gewiss, che ha visto il gruppo leader nel settore elettrotecnico chiudere l'anno con un fatturato record da oltre 620 milioni e un EBIDTA di 100 milioni, Paolo Cervini, Ceo di Gewiss, ha delineato la strategia dell'azienda nel perseguire l'obiettivo di diventare un attore internazionale nel settore elettrotecnico, mantenendo una gestione orientata più alla visione manageriale che imprenditoriale. 

Gewiss, fondata 54 anni fa a Bergamo e ora parte della holding di famiglia Polifin insieme a Costim e Chorus Life, ha riportato una crescita del 34% rispetto all'anno precedente con un cash flow generato che è stato oltre 70 milioni di euro.

Fabio Bosatelli, attuale presidente di Gewiss e figlio del fondatore, ha sottolineato che nonostante le sfide globali come le tensioni geopolitiche e l'instabilità economica, il 2023 è stato un anno straordinario per l'azienda. Ha attribuito questo successo alla passione, alla tenacia e alla determinazione di tutto l'organico dell'azienda.

Inoltre il Ceo Cervini ha enfatizzato che Gewiss ha adottato una strategia di espansione su vari fronti durante l'anno, concentrando gli sforzi sull'espansione geografica, il potenziamento del portafoglio di prodotti e soluzioni, e l'ampliamento dei canali di vendita. Questo impegno è stato supportato da acquisizioni strategiche, come quelle di Performance iN Lighting e Pulsar Engineering/ThinKnx, quest'ultima vista come un'opportunità per sviluppare infrastrutture intelligenti e rafforzare la presenza internazionale di Gewiss.

Al momento l'Italia rimane il mercato principale per Gewiss, seguito da Germania, Francia e Spagna, richiedendo un elevato livello di performance aziendale e rendendo la digitalizzazione un elemento fondamentale per il successo futuro.

Inoltre il Gruppo vanta una lunga tradizione di innovazione, con 600 brevetti internazionali nelle divisioni building, energy, mobility e installation. E ora il Ceo Cervini punta a raggiungere un fatturato di un miliardo di euro nei prossimi cinque anni: "Puntiamo al miliardo nei prossimi 5 anni, un buon percorso manageriale combinato con operazioni m&a sono fondamentali in questo senso", ammette Cervini.

LEGGI ANCHE: Bergamo, si è spento a 88 anni Bosatelli, fondatore di Gewiss

Inoltre, Gewiss ha presentato anche il suo secondo bilancio di sostenibilità, che Cervini ha descritto come "una sintesi del percorso avviato". L'azienda ha riportato una riduzione dei consumi energetici del 14%, una diminuzione del 31% nell'uso di gas naturale e una riduzione del 24% delle emissioni dirette di CO2. Gewiss ha inoltre investito nella formazione dei dipendenti, con 43.249 ore di formazione erogate e il 97% dei contratti di lavoro a tempo indeterminato, dimostrando un impegno verso la sostenibilità sociale e ambientale.






in evidenza
Il grande salto compiuto da Zara: dal fast fashion al mondo del lusso

Boutique eleganti, collaborazioni costose e... L'analisi

Il grande salto compiuto da Zara: dal fast fashion al mondo del lusso


motori
CUPRA oltre l’automotive, nasce la partnership con la 37a Louis Vuitton America’s Cup

CUPRA oltre l’automotive, nasce la partnership con la 37a Louis Vuitton America’s Cup

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.