A- A+
Economia
Isc in liquidazione, finisce la corsa per i treni campani: rosso da 3,4 mln

Isc, nel 2022 il colosso campano ha registrato ricavi per 24 milioni e un patrimonio netto negativo di 4,2 mln 

Fallita la ricerca di un partner per risollevarsi dalla crisi finanziaria e negoziare coi creditori una composizione della crisi, si apre la strada della liquidazione per la napoletana Interporto Servizi Cargo (Isc), una delle principali società attive nel trasporto merci con licenza di impresa ferroviaria, controllata dall’Interporto Campano di Nola. Qualche giorno fa, infatti, il tribunale di Nola ha ammesso la società al concordato semplificato.

LEGGI ANCHE: Sittel, crisi nera per il colosso Tlc: debito choc da 42 milioni

Ma nel consiglio d’amministrazione svoltosi precedentemente per approvare la richiesta di procedura il presidente Alfredo Di Gaetani ha prima presentato i numeri del bilancio 2022 chiuso con 24 milioni di euro di ricavi segnato però da una perdita di 3,4 milioni di euro e da un patrimonio netto negativo di 4,2 milioni. Poi ha ricordato il che il mancato “accordo di partnership con un primario operatore intermodale”, ha costretto l’azienda “a prendere in considerazione un’ipotesi di intervento di natura liquidatoria, individuata nel concordato semplificato”.

LEGGI ANCHE: I grandi banchieri steccano: Ghizzoni mette in liquidazione E-Lendingatwork

Isc nata nel 2009 e che impiega 130 persone era diventata una realtà di primo piano nei trasporti intermodali tra il sud, il nord Italia e l’Europa: ha servito sessanta destinazioni in tutta Europa e solo nel 2021 ha movimentato oltre 2600 treni.

LEGGI ANCHE: Fallisce l'impero biomedicale di Bonotti-Passera-Tronchetti: rosso da 1,93 mln

La società di Nola aveva poi siglato con Rfi, il gestore della rete di Ferrovie dello Stato, un accordo quadro decennale che assegnava alla stessa Isc l’85% della capacità disponibile in orario notturno della linea ad alta velocità tra Bologna e Firenze per far transitare treni merci intermodali a grande sagoma P400. Ma difficoltà di tipo tecnico legate anche ai costi di manutenzione di una linea praticamente tutta in galleria, non avevano mai fatto decollare questa ipotesi di servizio.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
napoliservizi cargo





in evidenza
Caso gioielli, Scotti punge Fagnani: “Belva addomesticata? Devi fare i nomi”

La conduttrice vs Striscia la Notizia

Caso gioielli, Scotti punge Fagnani: “Belva addomesticata? Devi fare i nomi”


motori
Lamborghini Urus SE: l'icona dei super SUV diventa ibrida

Lamborghini Urus SE: l'icona dei super SUV diventa ibrida

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.