A- A+
Economia
Kebhouze non decolla, Gianluca Vacchi vende un ristorante a Joe Bastianich
gianluca-vacchi-sharon-keb1_ 01

Kebhouze, la catena di Gianluca Vacchi non decolla: ceduti tre ristoranti per ripianare il debito. Ecco a chi

Perde tre pezzi l’impero del kebab lanciato nel 2021 da Gianluca Vacchi, l’eccentrico imprenditore-influencer e uno degli asset finisce a un noto chef. Qualche settimana fa, infatti, a distanza di pochi giorni l’uno dall’altro sono state vendute per complessivi 115mila euro le attività di tre locali col marchio “Kebhouze”, tutti basati a Milano.

Il primo in via Porro Lambertenghi è stato ceduto nello scorso maggio al giapponese Akira Yoshida, ex giocatore di calcio a 5 e titolare della Ramen World, per un prezzo di 75mila euro di cui 45mila euro a titolo di avviamento.

LEGGI ANCHE: Casaleggio, ricavi e perdite in crescita per la piattaforma digitale

Il secondo locale in via Marghera a marchio Kebhouze è invece stato venduto per soli 10mila euro lo scorso 7 maggio alla Endup srl dei fratelli Christian e Simone Casiraghi.

Infine il terzo locale in corso di Porta Ticinese è stato ceduto lo scorso 20 giugno per 30mila euro alla Bbq del noto chef Joseph (Joe) Bastianich che la controlla attraverso la Orsone srl, società già attiva nella ristorazione, e che nel 2023 ha fatturato oltre 3 milioni.

Primo socio di Kebhouze è la Cofiva Holding di Vacchi seguito dalla Zon Hub di Edoardo Sorgoni. Nello scorso autunno i soci s’erano riuniti per prendere atto che le perdite accumulate di 1,9 milioni di euro avevano ridotto di oltre un terzo il capitale di un milione. Quindi per ripianare il passivo era stato necessario azzerare le riserve, ridurre il capitale da un milione a 264mila euro per poi ricostituirlo sempre a un milione.






in evidenza
Il grande salto compiuto da Zara: dal fast fashion al mondo del lusso

Boutique eleganti, collaborazioni costose e... L'analisi

Il grande salto compiuto da Zara: dal fast fashion al mondo del lusso


motori
CUPRA oltre l’automotive, nasce la partnership con la 37a Louis Vuitton America’s Cup

CUPRA oltre l’automotive, nasce la partnership con la 37a Louis Vuitton America’s Cup

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.