A- A+
Economia
Kering lancia la divisione Beauté. Raffaella Cornaggia sarà la ceo
Raffaella Cornaggia

Kering, la società del lusso con sede a Parigi, annuncia la creazione di una divisione Beauté, di cui Raffaella Cornaggia sarà la CEO

Il colosso mondiale del lusso Kering ha annunciato la creazione di una propria divisione Beauty per lo sviluppo di cosmetici e profumi, settore strategico, che nomina a capo di questa divisione Raffaella Cornaggia, una ex dirigente del concorrente diretto Estée Lauder.

"La creazione di Kering Beauté" consentirà a Bottega Veneta, Balenciaga, Alexander McQueen, Pomellato e Qeelin di sviluppare il settore dei prodotti di bellezza, "che identifichiamo come strategico" e "che costituisce una naturale estensione del loro universo", spiegano in un comunicato. 

L'italiana Raffaella Cornaggia era, dal 2020, la vicepresidente senior e la direttrice generale internazionale dei marchi Estée Lauder e Aerin, di cui dirigeva il business globale al di fuori degli Stati Uniti e del Canada.

La manager italiana ha iniziato la propria carriera in L'Oréal, ricoprendo diversi incarichi per più di nove anni prima di entrare in Chanel Parfums Beauté e poi, nel 2008, nel gruppo Estée Lauder, la seconda azienda di cosmetici al mondo dopo L'Oréal. 

Con la nuova divisione Beauté, "stiamo costruendo questo nuovo know-how all'interno del gruppo per consentire ai nostri marchi di raggiungere il loro pieno potenziale in questa categoria", ha commentato Jean-François Palus, vicedirettore generale di Kering e braccio destro del CEO François-Henri Pinault.

Questa divisione non include il marchio Gucci, né Yves Saint Laurent (YSL). La licenza per le attività nel beauty di Gucci, fiore all'occhiello del gruppo Kering, è infatti nel portafoglio del gruppo americano Coty "per almeno 5 anni", secondo gli analisti di RBC Capital Markets.

Per quanto riguarda il marchio YSL, la licenza per i prodotti di bellezza è detenuta da L'Oréal.

La nuova divisione "dovrebbe consentire a Kering" di avere "il tempo necessario per costruire e sviluppare queste attività internamente con marchi più piccoli" prima di arrivare a rappresentare, nel lungo periodo, un'alternativa per riprendere il controllo dei profumi e dei cosmetici del marchio Gucci quando l'accordo di licenza concesso a Coty scadrà, sostengono gli analisti.

Nel breve termine, l'effetto sui risultati sarà però "probabilmente non significativo".

Iscriviti alla newsletter
Tags:
beautyceocosmeticakeringlussoprofumiraffaella cornaggia





in evidenza
Bianca Censori regina alla Fashion Week. Le foto

Lady Kayne West sfila a Parigi

Bianca Censori regina alla Fashion Week. Le foto


motori
24 ore di Le mans, Porsche dona 911.000 euro con "Racing for Charity"

24 ore di Le mans, Porsche dona 911.000 euro con "Racing for Charity"

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.