A- A+
Economia
Moto Guzzi ristruttura a Mandello e raddoppia produzione e occupazione

Roberto Colaninno
Lapresse

Piaggio, Moto Guzzi: la società non vuole spostarsi da Mondello. Raddoppia inoltre produzione e occupazione

Una storia tutta italiana, diversa dalle altre. Piaggio, brand simbolo della mobilità made in Italy, produttore di dueruote storiche come Vespa e Aprilia, ha deciso di non comportarsi come le altre grandi imprese che delocalizzazano o sbaraccano impianti alla ricerca di territori in grado di offrure i migliori incentivi fiscali. La società di Pontedera infatti, gestita dalla famiglia Colaninno, in una fase “soddisfacente” per il business di gruppo, ha deciso di non espandere il numero dei propri stabilimenti all’estero o in altre aree del nostro Paese, ma ha anzi appena annunciato il “restyling” della storica fabbrica della Moto Guzzi di Mandello sul Lario (Lecco). 

I dettagli dell’operazione. La ristrutturazione del sito prevede il raddoppio della capacità produttiva attuale (15-20 mila moto l'anno) portandola a 40 mila esemplari annui a fine progetto e, verosimilmente, anche al raddoppio degli addetti: ad oggi il sito impiega circa 200 persone cui si aggiungono 80 lavoratori stagionali. Sull’occupazione, i Colaninno calano l’asso della Responsabilità sociale d’impresa, ovvero il principio secondo cui un’azienda non sfavorisce nessun ruolo all’interno della propria filiera, che avrà anche sicuri ritorni sull’investimento.

 “Sarà un centro di aggregazione della comunità, fondato su cultura, design e meccanica, con una spiccata attitudine green, propria del mondo contemporaneo”, ha spiegato il secondogenito del presidente del gruppo Piaggio Roberto Colaninno, Michele, responsabile Sviluppo e Innovazione dell’azienda di Pontedera. Il progetto, infatti, prevede una grande attenzione alla sostenibilità ambientale e all'uso efficiente delle risorse. I nuovi edifici saranno realizzati con l'utilizzo delle cubature esistenti, con una scelta di materiali improntata ad una forte attenzione alla gestione delle risorse energetiche, con impianti fotovoltaici e materiali ecosostenibili. Il nuovo impianto, dunque, è studiato in modo da consentire il raddoppio della produzione, andando a rispondere all'incremento costante della domanda.

Ma non è tutto. Il progetto prevede, insieme al nuovo stabilimento, nuovi spazi congressuali, destinati ad eventi interni ed esterni. Ma qual è l’ottica di questo piano? Lo stabilimento di Mandello sul Lario, attaccato al rinomato Lago di Como, può diventare una vera e propria meta turistica. Infatti, mentre tutto il mondo va a visitare le “meraviglie” del nostro Paese, numerosissimi appassionati della mitica Moto Guzzi avranno la possibilità di vedere con i loro occhi lo stabilimento del marchio di moto.

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    moto guzzipiaggioroberto colaninnomichele colaninnoproduzioneoccupazioni
    i più visti
    in evidenza
    Risolvi il tuo Debito: aiutate più di 300 mila persone in 12 anni di attività

    Corporate - Il giornale delle imprese

    Risolvi il tuo Debito: aiutate più di 300 mila persone in 12 anni di attività


    casa, immobiliare
    motori
    Mercedes-Benz EQB: l’elettrica con la Stella è anche sette posti

    Mercedes-Benz EQB: l’elettrica con la Stella è anche sette posti

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.