Per segnalazioni: corporate@affaritaliani.it
A- A+
Corporate - Il giornale delle imprese
Illimity lancia Pehi, la rete per i pagamenti alla PA tramite vending machine

Illimity insieme a Confida presenta Pehi: la rete di prossimità per i pagamenti alla Pubblica Amministrazione attraverso i distributori automatici

Oggi, in occasione di Venditalia, Confida (Associazione Italiana Distribuzione Automatica) e illimity, Gruppo bancario e PSP (Payment Service Provider), hanno presentato una rivoluzionaria iniziativa nel mondo della distribuzione automatica: la nascita di Pehi. Questa nuova rete di prossimità, che integra la distribuzione automatica di alimenti e bevande con le più moderne tecnologie di pagamento e servizi digitali, promette di trasformare le vending machine italiane in veri e propri centri di servizio al cittadino.

Corrado Passera, Founder e CEO di illimity, esprime entusiasmo per il progetto: "Siamo lieti di aver contribuito a creare una rete di prossimità innovativa e inclusiva. Grazie alla collaborazione con Confida, abbiamo scoperto il grande potenziale della distribuzione automatica, che in Italia è tra le più avanzate al mondo. Questa iniziativa ha un enorme potenziale di crescita e rappresenta un passo importante verso l'integrazione di nuovi servizi nei prossimi mesi".

Pehi si propone come una soluzione innovativa che amplia significativamente le potenzialità delle oltre 830.000 vending machine presenti su tutto il territorio nazionale. La prima fase di questo progetto ambizioso consente agli utenti di pagare gli avvisi pagoPA direttamente dai distributori automatici, facilitando i pagamenti verso la Pubblica Amministrazione durante le attività quotidiane o sul luogo di lavoro.

Attualmente, Pehi può contare su una rete di 70.000 distributori automatici connessi e in fase di abilitazione al pagamento degli avvisi pagoPA. Questo permette agli utenti di effettuare pagamenti con estrema semplicità utilizzando l'app delle vending machine per scansionare il QR Code degli avvisi e completare la transazione in pochi istanti. È possibile ricaricare il borsellino elettronico direttamente ai distributori, attraverso le app dei singoli gestori, con denaro contante o metodi di pagamento digitali come carte di credito, Apple Pay e Google Pay. Al termine della transazione, l'utente riceve immediatamente una conferma e una ricevuta del pagamento effettuato.

I partner tecnologici di Pehi includono N-and Italia (Gruppo IVS) e Matipay (Gruppo Angel), le cui applicazioni di gestione delle vending machine sono già compatibili con la nuova rete. La scelta di ampliare i servizi offerti dalle vending machine a partire dai pagamenti verso la Pubblica Amministrazione si allinea con i dati di utilizzo di pagoPA, che registra una media di 12 milioni di utenti al mese e un incremento del 53% nelle transazioni tra il 2021 e il 2023. Solo nel 2023, le transazioni su pagoPA hanno superato i 386 milioni, per un valore totale di 83 miliardi di euro.

L'ambizione di Pehi si sviluppa su tre direttrici principali: introdurre un canale di pagamento accessibile a tutti, incrementare rapidamente il numero di distributori abilitati ed estendere la gamma dei servizi offerti. Questa iniziativa non solo mira a facilitare le transazioni rapide, sicure e inclusive, ma anche a ridurre il digital divide, promuovendo l'accessibilità ai servizi per tutti i cittadini, indipendentemente dalla loro ubicazione geografica.

Massimo Trapletti, Presidente di Confida, ha dichiarato: “I distributori automatici sono una tecnologia Made in Italy che negli ultimi anni sta vivendo una vera e propria rivoluzione digitale: le vending machine diventano smart, gli schermi touch prendono il posto delle pulsantiere, la telemetria consente all’azienda di gestione di connettersi da remoto con i suoi distributori automatici e le app di pagamento si stanno diffondendo molto rapidamente. Con Pehi, la rete dei distributori automatici, che in Italia conta 831 mila punti vendita, fa un ulteriore passo in avanti offrendo ai cittadini un importante servizio di prossimità ossia la possibilità di pagare in maniera semplice ed immediata bollettini, acquistare ricariche telefoniche e molto altro”.

L’integrazione della nuova rete Pehi con pagoPA è un ulteriore esempio di soluzione innovativa nata dalla collaborazione virtuosa tra pubblico e privato, grazie alla quale possiamo contribuire ad accelerare la modernizzazione del Paese. L’iniziativa promossa da Confida e illimity è pienamente in linea con il nostro obiettivo di rendere i pagamenti verso la Pubblica Amministrazione sempre più semplici e accessibili, poiché permette di evolvere il modello multicanale alla base di pagoPA aggiungendo un nuovo touchpoint. Dare ai cittadini la possibilità di fruire dei servizi pubblici anche attraverso punti di prossimità tecnologicamente avanzati come le vending machine, significa portare i benefici del digitale nei luoghi e nelle situazioni più frequenti della quotidianità, in chiave inclusiva”, ha aggiunto Maurizio Fatarella, Direttore Generale PagoPA.

Pehi rappresenta un passo significativo verso un futuro in cui i distributori automatici non sono solo punti di vendita, ma centri di servizio essenziali per la collettività, rendendo i pagamenti verso la Pubblica Amministrazione più semplici, accessibili e inclusivi.

L’intervista di affaritaliani.it a Corrado Passera, Founder e CEO di illimity

 

Parliamo del settore delle vending machine, l’ambito della distribuzione automatica che molti in Italia non conoscono, ma che rappresenta un'area di eccellenza italiana. In Italia ci sono 830.000 distributori automatici con circa 40 milioni di utilizzatori; è uno dei paesi più innovativi al mondo in questo settore e ha fatto grandi passi avanti grazie al collegamento in rete di molte di queste vending machine. Oggi si parla di aggiungere un servizio attraverso i distributori automatici che diventano, così, terminali di pagamento. L'abbiamo annunciato insieme a Confida e illimity fa da collante, da ponte tra la vasta rete delle vending machine e PagoPA. Come fornitore di servizi di pagamento, mettiamo insieme queste componenti e offriamo ai cittadini un'ulteriore facilitazione: la possibilità di pagare in ufficio, in fabbrica, a scuola o in altri luoghi di lavoro uno dei 400 milioni di pagamenti che ogni anno si devono fare alla pubblica amministrazione. Ma questo è solo l'inizio, perché nel tempo si aggiungeranno altri servizi”, ha dichiarato Corrado Passera, CEO di illimity ai microfoni di affaritaliani.it.

Passera ha concluso: “Queste vending machine sono sempre più attrezzate per svolgere anche altre funzioni. Crediamo che avranno successo perché la gente è già abituata a usarle: sono comode e facili da utilizzare. In pochi secondi si può effettuare un'operazione, come prendersi un caffè e allo stesso tempo pagare un avviso ricevuto il giorno prima. È un'innovazione che nasce dalla collaborazione tra pubblico e privato e rappresenta una grande spinta verso la digitalizzazione”.

L’intervista di affaritaliani.it a Michele Adt, Direttore di Confida

 

Michele Adt, Direttore di Confida, ai microfoni di affaritaliani.it ha dichiarato: “L'Italia è il paese leader in Europa nel settore della distribuzione automatica. Questo perché il nostro paese ha la più ampia rete di distributori automatici installati, con oltre 830.000 macchine in tutta Italia. I distributori automatici, una tecnologia italiana prodotta e venduta in tutto il mondo, stanno vivendo una vera e propria rivoluzione digitale grazie alla telemetria. Questi distributori, connessi in rete, comunicano da remoto con l'azienda e sono integrati con app di pagamento che stanno trasformando il sistema di pagamento nel settore del vending”.

Il progetto Pehi rappresenta un ulteriore sviluppo: le app di pagamento avranno una funzione aggiuntiva. Oltre a poter prendere un caffè presso il distributore automatico, sarà possibile pagare i bollettini PagoPA tramite le app di pagamento. Inquadrando il bollettino con il QR code e utilizzando il wallet digitale dell'app, si potrà effettuare il pagamento in modo molto semplice. Inoltre, il wallet si potrà ricaricare sia con la carta di credito sia con i contanti, offrendo al consumatore la massima comodità”, ha concluso Adt.





Gli Scatti d’Affari

L’Oréal, volge al termine la XXII edizione italiana di 'For Women in Science'

Gli Scatti d’Affari

Fincantieri è contro la violenza di genere con il progetto Respect For Future

Gli Scatti d’Affari

Open Fiber protagonista al ACM Sigmetrics: AI per una rete FTTH efficiente

Gli Scatti d’Affari

SEA e COSTIM presentano ‘LAD’: il nuovo quartiere all’idroscalo aperto a tutti

Gli Scatti d’Affari

Ferrero lancia il nuovo gelato al gusto Nutella

Gli Scatti d’Affari

UniCredit, la filiale on line buddy è partner della Coppa Davis

Gli Scatti d’Affari

SMI Group: conclusa la terza edizione dell’Open Day ‘Human and Machine’

Gli Scatti d’Affari

PwC supporta B2Cheese, la fiera internazionale del settore lattiero-caseario

Gli Scatti d’Affari

CDP e Inps: presentato il progetto sul senior housing 'Spazio Blu'

Gli Scatti d’Affari

Decarbonizzazione, Bracchi: obiettivo emissioni ridotte di un terzo al 2028

Guarda gli altri Scatti

in evidenza
Ferragni, arriva un altro colpo basso: un socio contesta la gestione di Fenice

L'influencer di nuovo in tribunale

Ferragni, arriva un altro colpo basso: un socio contesta la gestione di Fenice


motori
Alfa Romeo Junior VELOCE: debutto elettrico da 280 CV

Alfa Romeo Junior VELOCE: debutto elettrico da 280 CV

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.