Per segnalazioni: corporate@affaritaliani.it
A- A+
Corporate - Il giornale delle imprese
Open Fiber e Sirti, prosegue il Programma Lavoro Carcerario

Carcere di Rebibbia, Open Fiber e Sirti completano il Programma Lavoro Carcerario per creare nuove opportunità di lavoro per i detenuti 

Il Gruppo Sirti e Open Fiber portano avanti un progetto innovativo, basato sulla collaborazione positiva tra pubblico e privato. Il Programma Lavoro Carcerario, finalizzato presso il Carcere di Rebibbia, ha l’obiettivo di creare nuove opportunità di lavoro per i detenuti, che potranno avvicinarsi al settore delle Telecomunicazioni. È stata ufficializzata oggi la regolare assunzione di una classe di 7 detenuti che, una volta completato il percorso di formazione della durata di oltre 160 ore, entreranno a far parte delle squadre di Sirti e del consorzio Open Fiber Network Solutions (OFNS), in qualità di addetti alle attività di giunzione di fibra ottica per le infrastrutture di rete in Italia.

L’iniziativa si inserisce all’interno di un ampio progetto di inclusione sociale promosso dalle Istituzioni italiane in collaborazione con i più importanti player italiani nel settore delle telecomunicazioni. Un percorso concreto per permettere ai detenuti di acquisire nuove competenze, spendibili anche al termine dell’esperienza di detenzione, offrendo al contempo valide occasioni di lavoro internamente ed esternamente alle carceri, nelle modalità previste dalle leggi. L’attività svolta al Carcere di Rebibbia ha permesso di dare continuità al primo progetto pilota annunciato agli inizi del 2022 presso il Carcere di Torino, che ha visto la formazione e la successiva assunzione in Sirti di una ulteriore classe di 7 detenuti già operativi dal mese di ottobre 2022.

Ivan Rebernik, direttore Personale, Organizzazione e Servizi di Open Fiber, ha dichiarato: “La partecipazione ad un grande progetto di infrastrutturazione digitale del Paese offre ai detenuti una nuova opportunità potenziando la funzione rieducativa della pena. Completato il percorso di formazione, i detenuti saranno assunti sulla base dei contratti nazionali di categoria dal consorzio Open Fiber Network Solutions, che rappresenta una novità nella filiera delle telecomunicazioni. OFNS oggi conta 600 persone che diventeranno 1000 nel 2023, per contribuire in particolare alla copertura di piccoli comuni e zone industriali”.

Clemente Perrone, Chief People, Organization & Communication Officer del Gruppo Sirti, ha commentato: “Il Programma Lavoro Carcerario rappresenta un esempio concreto di come temi cruciali per il Paese, come la carenza di manodopera qualificata e la necessaria riabilitazione dei detenuti, possano essere affrontati attraverso strumenti innovativi, grazie alla collaborazione di sistema tra le Istituzioni e le imprese private. Si tratta di un approccio particolarmente in linea con la nostra filosofia del ‘fare’, che rappresenta uno dei capisaldi strategici che contraddistingue il nostro operato da oltre cento anni. Per questo motivo, abbiamo deciso con entusiasmo di aderire al progetto e di esserne parte attiva, nella speranza che possa essere in futuro di ispirazione per un numero sempre maggiore di aziende”.

La carenza di forza lavoro nei cantieri è trasversale nella maggior parte dei settori produttivi, dall’edilizia alle telecomunicazioni. Al tasso d’occupazione record si sono aggiunti gli effetti della guerra in Ucraina, che ha ulteriormente fatto impennare i costi delle materie prime, già in aumento da fine 2021. Il settore delle TLC, che ha un indotto di circa 50 mila persone, avrebbe bisogno di almeno altre 10 mila unità in campo. Ad oggi, Open Fiber offre lavoro a circa 8000 persone, e avrebbe bisogno di almeno altre 4000 unità.

Il consorzio Open Fiber Network Solution (OFNS), lanciato con il gruppo ASPI, punta ad offrire una parziale risposta al problema, assumendo e formando personale (dai giuntisti di fibra agli operai di cantiere) per poterlo movimentare sui cantieri di tutta Italia. A oggi, il consorzio ha assunto 600 persone, che diventeranno 1000 nel 2023. L’impegno di Open Fiber sul fronte di formazione e assunzione di manodopera specializzata non si limita a OFNS: l’azienda ha in campo collaborazioni con la società di formazione ELIS, con agenzie del lavoro (Adecco, Manpower) e con alcune Regioni per l’organizzazione di Career Days.

 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
open fiber 2022open fiber programma lavoro carcerarioopen fiber rebernikopen fiber rebibbiaopen fiber sirti




Gli Scatti d’Affari

Jakala presenta SBAM: la creative agency superpowered

Gli Scatti d’Affari

Acqua Sant’Anna: inaugurata la mostra fotografica 'Acqua-Liquida bellezza'

Gli Scatti d’Affari

LVMH: al via il tour ‘You&ME’ per far scoprire i Mestieri d’Eccellenza

Gli Scatti d’Affari

Fondazione Cariparma conferma la propria crescita con un risultato di €54 mln

Gli Scatti d’Affari

Milano Design Week 2024, ad Alcova il pop up di Davide Longoni e MadreProject

Gli Scatti d’Affari

Gruppo Iren inaugura a Borgaro Torinese l’impianto ‘Circular Plastic’

Gli Scatti d’Affari

Zacapa rum sbarca alla Design Week milanese con 'Zacapa Soul Nest'

Gli Scatti d’Affari

Fidia Farmaceutici, ottenuta la certificazione per la parità di genere

Gli Scatti d’Affari

TIM lancia il nuovo spot della campagna 'TIM rivaluta lo Smartphone'

Gli Scatti d’Affari

Vueling propone le migliori destinazioni europee primaverili

Guarda gli altri Scatti

in evidenza
Harry Potter, la scrittrice contro gli attori: "Fanno il tifo per i minori trans"

Culture

Harry Potter, la scrittrice contro gli attori: "Fanno il tifo per i minori trans"


motori
Pirelli All Season SF3: premiato da Auto Bild Sportscars e alVolante

Pirelli All Season SF3: premiato da Auto Bild Sportscars e alVolante

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.