A- A+
Economia
Nvidia fa il pieno di ricavi: 26 miliardi di dollari e boom in Borsa (+6%)

Nvidia, utili e ricavi sopra attese nel primo trimestre 2024

Nvidia ha chiuso il primo trimestre del 2024 (periodo febbraio-aprile) con ricavi per 26,044 miliardi di dollari, superiori alle attese e in crescita del 18% dal quarto trimestre del 2023 quando i ricavi erano stati pari a 22,1 miliardi di dollari. L'utile netto ammonta a 14,88 miliardi, contro i 12,2 miliardi del trimestre precedente. Nel primo trimestre 2023 l'utile era stato di 2 miliardi di dollari. L'utile per azione e' di 5,98 dollari, contro i 4,93 del quarto trimestre 2023. 

Nvidia ha annunciato un frazionamento azionario di dieci azioni per ogni una detenuta, a partire dal prossimo 10 giugno. Una misura presa per rendere piu' accessibile l'acquisto dei titoli, saliti di oltre il 90% nel 2024 con prezzo arrivato a 950 dollari. Il gruppo ha inoltre annunciato un aumento del 150% del dividendo in contanti trimestrale da 0,04 dollari per azione a 0,10 dollari per azione. L'aumento del dividendo e' equivalente a 0,01 per azione in caso di frazionamento. Per il secondo trimestre dell'anno fiscale Nvidia prevede ricavi a 28 miliardi dollari, mentre i margini lordi saranno del 74,8%. Negli scambi after hours il titolo segna un rialzo del 2,4 a 972,7 dollari.

Nvidia ha registrato una crescita superiore al 6% sul mercato azionario di Wall Street, dopo aver annunciato risultati migliori delle previsioni degli analisti per il primo trimestre del 2025. 
 

LEGGI ANCHE: Nvidia, il boom dell'IA traina il trimestre: ricavi a 22 mld, +265% sull'anno

"La prossima rivoluzione industriale e' iniziata: aziende e paesi stanno collaborando con Nvidia per spostare i tradizionali data center da migliaia di miliardi di dollari verso l'elaborazione accelerata e costruire un nuovo tipo di data center - le fabbriche di intelligenza artificiale - per produrre un nuovo bene: l'intelligenza artificiale", ha affermato Jensen Huang, fondatore e Ceo di Nvidia, commentandoi dati della trimestrale. "L'intelligenza artificiale - afferma inoltre - portera' significativi guadagni di produttivita' in quasi tutti i settori e aiutera' le aziende a essere piu' efficienti in termini di costi ed energia, ampliando al contempo le opportunita' di guadagno. La crescita del nostro data center e' stata alimentata dalla forte e crescente domanda di formazione e inferenza con intelligenza artificiale generativa sulla piattaforma Hopper. Oltre ai fornitori di servizi cloud, l'intelligenza artificiale generativa si e' estesa alle societa' Internet di consumo e ai clienti aziendali, sovrani, automobilistici e sanitari, creando molteplici mercati verticali multimiliardari. Siamo pronti per la nostra prossima ondata di crescita".

Sui risultati di Nvidia, Josh Gilbert, market analyst di eToro commenta:
 
"Nvidia ha fatto centro ancora una volta. Jensen Huang e il suo team stanno sfruttando appieno il boom dell'intelligenza artificiale, registrando ricavi e utili ben al di sopra delle previsioni e aggiornando la guidance per il secondo trimestre. I ricavi dei data center sono aumentati di oltre il 400% nel trimestre, raggiungendo l'enorme cifra di 22,5 miliardi di dollari
 
I risultati di oggi sottolineano ancora una volta che la domanda di IA è costante e non mostra segni di cedimento. Le aziende continuano ad aumentare le spese in conto capitale, in particolare le big tech, per stare al passo con questa tecnologia rivoluzionaria, e Nvidia è di gran lunga il maggior beneficiario. La prospettiva più interessante per gli investitori è che l'IA sembra essere appena iniziata. 
 
Non solo Nvidia sta premiando i suoi azionisti, ma è anche uno dei principali motori di crescita degli utili dell'S&P500. Sta sostenendo i titoli tecnologici più ampi e questo risultato probabilmente getterà le basi per un altro record dell'S&P500. I punti interrogativi sulla valutazione rimarranno, ma non si può negare la crescita che Nvidia continua a garantire. 
 
Come se non bastasse, Nvidia ha annunciato un free cash flow di 14,93 miliardi di dollari, con un aumento del 461% rispetto all'anno precedente, che ha portato a un aumento del 150% del dividendo. Con le azioni che hanno superato la soglia dei 1.000 dollari negli scambi after-hours, l'azienda ha anche annunciato un frazionamento azionario 10-1 per garantire che il titolo rimanga accessibile agli investitori e dovrebbe solo migliorare il sentiment”.

Mentre Sam North, Market Analyst di eToro, analizza: 

"La crescita di Nvidia rimane sorprendente e la posiziona come terza società di maggior valore a livello globale, sostenuta dal boom dell'IA che sta guidando la sua espansione in diversi settori. Nonostante la concorrenza di AMD nei processori grafici, Nvidia mantiene una quota di mercato dell'80%. Tuttavia, un ulteriore calo della quota di mercato potrebbe mettere in discussione i suoi obiettivi di crescita.

Il sentimento degli analisti rimane ottimista, anche se le tradizionali metriche di valutazione suggeriscono che il titolo è altamente valutato, con un rapporto P/E forward di 35. Vale la pena di notare che, essendo la terza società dell'S&P 500, con oltre il 5% dell'indice, la performance di Nvidia può avere un impatto significativo sul mercato più ampio.

La fluttuazione del titolo vicino alla soglia dei 1.000 dollari riflette sia l'entusiasmo che i rischi intrinseci, tra cui i problemi della catena di approvvigionamento. Tuttavia, la forte domanda di chip AI sostiene le prospettive positive, affermando il ruolo significativo dell'AI nell'attuale successo di Nvidia."






in evidenza
Affari in rete

Politica

Affari in rete


motori
Alpine apre il primo atelier Alpine a Barcellona

Alpine apre il primo atelier Alpine a Barcellona

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.