A- A+
Economia
Giovani, Italia ultima in classifica per l'occupazione

L'Italia e' l'ultimo paese dell'area Ocse per occupazione giovanile: appena il 52,8% dei giovani tra i 25 e i 29 anni ha un'occupazione, contro una media pari nell'area al 73,7%. E' quanto emerge dal rapporto dell'organizzazione di Parigi 'Oecd skills outlook 2015', dedicato alle problematiche dell'occupazione giovanile. Penultima e terzultima in classifica sono rispettivamente Spagna (58,1%) e Slovacchia (66,9%). Il paese con la maggior percentuale di giovani occupati e' invece l'Olanda (81,7%), seguita da Austria (81,4%) e Giappone (81,2%).

In Europa peggio dell'Italia solo la Grecia che pero' non e' inclusa nella classifica Ocse. L'Italia e' inoltre il secondo paese dell'area Ocse per numero di persone sotto i trent'anni nella condizione di 'Neet', ovvero non impegnati ne' in un'occupazione ne' in un percorso di studio o formazione. Dal rapporto risulta che gli under 30 italiani 'Neet' sono il 26,1% del totale, a fronte di una media Ocse del 14,9%. Peggio solo la Spagna, con il 26,9%. Notevole anche il distacco percentuale tra l'Italia e il terzo paese con il maggior numero di 'Neet': l'Irlanda con il 19,2%. Dall'altro lato della classifica l'Olanda (8,9%), la Norvegia (9,1%) e la Svezia (9,4%)

Tags:
ocsegiovaniitaliaoccupazione
i più visti
in evidenza
Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

Esportazioni

Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane


casa, immobiliare
motori
Citroën Ami 100% ëlectric: la rivoluzione della mobilità urbana è in vetrina

Citroën Ami 100% ëlectric: la rivoluzione della mobilità urbana è in vetrina

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.