A- A+
Economia
Parigi, paradosso Olimpiadi: gli hotel si svuotano. Il report
Olimpiadi a Parigi

Parigi, paradosso Olimpiadi: gli hotel si svuotano. Il report

Conto alla rovescia per le Olimpiadi di Parigi 2024. L'inizio è previsto per il 26 luglio e la città è già in fermento. Secondo uno studio del Centro di diritto ed economia dello Sport (CDES), l'evento a cinque cerchi genererà un impatto economico di 9 miliardi di euro, di cui un terzo nel settore turistico. Sono infatti circa 15 milioni i visitatori previsti nella capitale francese tra luglio e agosto, ed è già boom di prenotazioni di alloggi e alberghi.

Prima e dopo l'appuntamento olimpico, tuttavia, è il deserto (o quasi). E quanto stanno riscontrando nelle prenotazioni gli operatori del settore, posti di fronte ad un consistente calo di affluenza e una conseguente riduzione degli introiti delle strutture ricettive. Non una semplice impressione, ma un dato di fatto che trova conferma  da un'indagine di Lighthouse (la ex Ota Insight), piattaforma commerciale leader per il settore dei viaggi e dell'ospitalità,  sull'effetto Olimpiadi sul mondo dell'hospitality a Parigi. I dati pubblicati a fine maggio dimostrano che i Giochi olimpici sono senza dubbio un volano per il turismo. Ma si tratta di una parabola ascendente solo temporanea. Che, anzi, provoca periodi di  depressione nei mesi immediatamente precedenti e successivi all'evento.

Effetto (collaterale) Olimpiadi: Parigi disertata prima e dopo l'evento

Gli indicatori di domanda prospettici di Lighthouse, basati sulle ricerche di voli e hotel, evidenziano un importante picco di affluenza a partire dal 24 luglio fino alla fine dell'evento. L'occupazione media del mercato alberghiero nelle due settimane di Olimpiadi è del 58% (dato che non appare comunque straordinario), con il 2 e il 3 agosto che registrano il più alto tasso di prenotazioni finora. Dati diametralmente opposti a quelli delle settimane che precedono e seguono il grande appuntamento. Stando ai grafici, infatti, in quei periodi la domanda del settore ricettivo parigino crolla di oltre il 40%.

paris demand
 

Olimpiadi: l'impatto sui prezzi degli alloggi a Parigi

Nonostante l'attesa per i Giochi Olimpici sia alta e la domanda di prenotazioni per quei 17 giorni sia in crescita, i prezzi delle camere d'albergo della capitale francese risultano infatti in forte calo. Negli ultimi 30 giorni, infatti, il mercato dei libri contabili è rallentato. I grafici mostrano chiaramente che le tariffe medie degli alloggi sono scese dell'11% per le strutture a 5 stelle, del 12% per le strutture a 4 stelle e del 13% per quelle a 3 stelle. Una contrazione significativa, anche se i prezzi attualmente pubblicizzati sono ancora ben al di sopra della media dell'anno precedente, sia negli hotel che negli affitti a breve termine. Tuttavia, questo calo di prezzi potrebbe essere attribuito anche all'esplosione dell'offerta di appartamenti disponibili sulla piattaforma Airbnb (sponsor ufficiale delle Olimpiadi di Parigi 2024), che ha costretto anche gli hotel ad abbassare i tariffari per rimanere competitivi. Una concorrenza, quella degli host privati, che pesa molto sul settore alberghiero parigino. Considerando che oltre un terzo degli affitti sono già stati prenotati e ogni mese compaiono tra i 3.000 e i 3.500 nuovi annunci.

Le due facce delle Olimpiadi

Ma ci sono altre problematiche, oltre alle preoccupazioni dei gestori di hotel. I Giochi, la creazione di nuovi quartieri e il conseguente aumento dei prezzi stanno provocando l'espulsione dalla città delle fasce più fragili della popolazione. Diverse associazioni denunciano questa operazione di "pulizia sociale" che sta causando il trasferimento temporaneo ma obbligato di senzatetto, sex workers e tossicodipendenti. Viene dunque da chiedersi dove finiranno queste oltre 12mila persone a Olimpiadi concluse. Ma sembrerebbe un problema rimandato a settembre.

Milano-Cortina 2026 e la lezione francese

Guardando al futuro e alle vicende di casa nostra, le Olimpiadi di Milano-Cortina 2026 rappresenteranno indubbiamente una grande opportunità. Secondo le stime, l'evento attirerà il 34% dei visitatori in più rispetto allo stesso periodo del 2023, con una spesa turistica prevista di 281milioni di euro. Tuttavia, anche nel nostro Paese il settore alberghiero dovrà fare i conti con la concorrenza degli affitti brevi e la necessità di gestire un aumento temporaneo della domanda ricettiva e turistica. Parigi insegna che, sebbene l'impatto economico complessivo sia significativo, è essenziale una pianificazione attenta per evitare effetti negativi sulle comunità locali e per massimizzare i benefici a lungo termine. E l'Italia ha ancora tutto il tempo per imparare qualcosa dalla lezione francese.






in evidenza
Affari in rete

Guarda la gallery

Affari in rete


motori
Ford Mustang GTD: potenza estrema e design racing a Le Mans

Ford Mustang GTD: potenza estrema e design racing a Le Mans

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.