A- A+
Economia
Pensioni, assegni più ricchi ad aprile: chi ci guadagna
Foto: Julita da Pixabay

Pensioni, assegni più ricchi da aprile grazie a Irpef e arretrati: le simulazioni

Assegni più ricchi in arrivo per questo mese, grazie a incrementi e pagamenti arretrati. Anche se le pensioni di marzo sono state appena ricevute, alcuni già si preparano per il mese successivo: il cedolino di aprile sarà accessibile sul portale Inps tra il 20 e il 22 marzo, con i pagamenti previsti a partire dal martedì 2 aprile, poiché il lunedì 1 sarà festivo per Pasqua. A partire da marzo, le pensioni hanno registrato un aumento a seguito della nuova riforma fiscale, che ha eliminato l'aliquota fiscale del 25% e ampliato lo scaglione fiscale al 23% per i redditi fino a 28 mila euro all'anno. Secondo le stime del Messaggero, questo si traduce in risparmi mensili leggermente differenti a seconda del reddito: ad esempio, per un reddito annuo di 16 mila euro, si risparmieranno circa 1,67 euro al mese, mentre per un reddito di 18 mila euro annui il risparmio sarà di circa 5 euro al mese.

LEGGI ANCHE: Pensioni Quota 96,7: domanda entro il 1° maggio. I requisiti e tutte le info

La riforma fiscale, in vigore dal 1° gennaio 2024, ha anche contemplato il pagamento dei pagamenti arretrati non ricevuti nei mesi precedenti, che verranno erogati insieme a quelli di aprile. Questi arretrati variano a seconda del reddito, ad esempio, per redditi di 16 mila euro annui corrisponderanno 5 euro al mese di arretrati. Il cedolino di aprile includerà anche i conguagli Irpef per coloro che non hanno ancora pagato il debito fiscale del 2023, oltre alle addizionali comunali, che influenzeranno l'importo netto delle pensioni fino a novembre 2024. In alcuni comuni, rispetto al 2023, è stato applicato un aumento percentuale dell'addizionale comunale sulle pensioni.

 






in evidenza
Il "comizio" di Vittorio Sgarbi a Tricase (Lecce)

Affari va in rete

Il "comizio" di Vittorio Sgarbi a Tricase (Lecce)


motori
Lancia torna alla 1000 Miglia con Miki Biasion e l'iconica Aurelia B20 GT

Lancia torna alla 1000 Miglia con Miki Biasion e l'iconica Aurelia B20 GT

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.