A- A+
Economia
"Pernigotti, quattro in corsa. Io sono in una cordata con una banca"
Foto: LaPresse

di Andrea Deugeni
twitter11@andreadeugeni

Dalle 10 iniziali, sono rimaste in corsa quattro offerte per la reindustrializzazione del sito Pernigotti di Novi, fra cui ci sono anch’io che sono capofila di una cordata di cinque soggetti, di cui fanno parte anche una banca, che opera come partner finanziario e due imprenditori del cioccolato”. Riccardo Piacenza, il patron dell’omonimo gruppo tessile di Fubine Monferrato, in provincia di Alessandria, conosciuto per la maglieria in cachemire, imprenditore citato dal ministro per le Politiche agricole Gianmarco Centinaio sulla crisi della fabbrica ligure, fa il punto con Affaritaliani.it sulla vendita dell’impianto che dà lavoro ai 92 dipendenti per cui il 5 febbraio, dopo il coinvolgimento del ministro del Lavoro Luigi Di Maio, sono scattati i 12 mesi di cassa integrazione straordinaria (in un primo momento la richiesta era per cessazione atività). 



dimaio2 pernigotti ape
 

“Siamo in contatto con la Sernet Spa di Milano, advisor incaricato dalla proprietà dello storico marchio del cioccolato, i turchi Toksov, di selezionare le offerte per la vendita e siamo scesi in campo subito il 15 novembre, quando ancora il gruppo di Ankara non aveva chiuso tutte le porte a una cessione del marchio Pernigotti”, spiega Piacenza che nella sua cordata, oltre a una banca di cui, “come per gli altri soggetti, non può fare il nome per vincoli di riservatezza”, può contare sull’apporto anche di “altri due partner finanziari”. 


“Ho fatto due tipi di proposte: una prima, in cui ho manifestato interesse sia per il marchio e sia società e una successiva, secondaria in cui invece mi sono detto disposto ad acquistare solo le attività industriali del gruppo”, aggiunge l’imprenditore piemontese. “O per problemi finanziari o per altro, delle 10 offerte iniziali la  Sernet ne ha scartate fino ad ora sei, noi rientriamo fra le quattro cordate selezionate dall’advisor e dovremo incontrare i turchi di Toksov. Lo step successivo è previsto per il 20 marzo”, quando a Roma è in programma un incontro nel quale Sernet aggiornerà le aziende interessate sulle trattative in corso, spiega ancora Piacenza.





Pernigotti ape 2
 

“Sono un imprenditore tessile e immobiliare e ho costituito da pochi mesi una società ad hoc per rilevare aziende in difficoltà”, conclude l’industriale alessandrino. Il motivo? “Piuttosto che crearne di nuovi, credo sia più facile riorganizzare i gruppi già dotati di un'organizzazione con dipendenti e con tutto l’entourage per funzionare immediatamente con le attività che in questo caso sono cioccolato, torrone e gelati”.

Nonostante operai e sindacati non volessero la separazione del marchio dalla fabbrica con la terziarizzazione della produzione scelta dalla proprietà, la strada della reindustrializzazione che si è aperta lascia delle prospettive per lo stabilimento Pernigotti di Novi Ligure. Per trovare l’acquirente finale c'è tempo fino a febbraio 2020, quando scadrà l’ammortizzatore sociale.

infografica pezzo storia italia pernigotti
 

Commenti
    Tags:
    pernigotticrisi pernigotti




    
    in evidenza
    Ferragnez, dalle stelle al divorzio: c'è una donna dietro la rottura

    E non è Selvaggia Lucarelli. Ecco chi è

    Ferragnez, dalle stelle al divorzio: c'è una donna dietro la rottura


    motori
    Citroën, nuova C3 Aircross reinventa il mercato dei SUV compatti

    Citroën, nuova C3 Aircross reinventa il mercato dei SUV compatti

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.