A- A+
Economia
Richemont, altro cambio di poltrona: Rénier nuova Ceo di Van Cleef & Arpels
Catherine Rénier

Richemont: un nuovo Ceo anche per Van Cleef & Arpels

Prosegue il cambio di poltrone da Richemont, e dopo che il board ha nominato Louis Ferla alla guida di Cartier, da Van Cleef & Arpels è stata designata a nuova Ceo, Catherine Rénier, attualmente alla guida di Jaeger-LeCoultre. Rènier sostituirà Nicolas Bos, colui che si è visto assegnare la carica di Ceo proprio di tutto il gruppo Richemont.

Catherine Rénier, grazie alla sua nazionalità francese e a una carriera di oltre 20 anni nei settori dell'alta gioielleria e dell'orologeria, rappresenta un connubio perfetto tra esperienza e innovazione. La sua carriera, cominciata nel 1999, ha abbracciato diversi ruoli di crescente responsabilità all'interno del gruppo. Da direttrice dello sviluppo retail di Cartier in Nord America, a vice direttrice marketing a Parigi per Van Cleef & Arpels, fino agli incarichi di direttrice commerciale e in seguito Ceo per il marchio Jaeger-LeCoultre.

Il trasferimento a Hong Kong nel 2008 segna un capitolo significativo nella carriera di Rénier, offrendole l'opportunità di esplorare e consolidare la presenza della maison Van Cleef & Arpels nel cruciale mercato Asia-Pacifico. Come direttrice commerciale prima, e poi come Ad per Hong Kong e Macau Sar, Cina e infine presidente per l’Asia-Pacifico, Rénier ha guidato la maison attraverso otto anni di successi e crescita, riconoscendo l’importanza strategica dell’Asia per il settore del lusso.

LEGGI ANCHE: Cartier, cambio ai vertici: Louis Ferla nuovo ceo di Richemont

“Sono lieto che Catherine assuma il ruolo di CEO di Van Cleef & Arpels, dopo sei anni alla guida di Jaeger-LeCoultre dove ha costruito un forte team di leadership e un posizionamento chiaro e differenziato per la maison, fondamentale per il suo successo nel corso del suo mandato – ha commentato in una nota il CEO di Richemont Nicolas Bos -. Catherine apporta al ruolo il perfetto mix di esperienza e capacità di leadership che, unita alla sua profonda conoscenza della maison, le consentirà di garantire il successo a lungo termine di Van Cleef & Arpels”.

Richemont ha archiviato l’anno fiscale 2023 con vendite in crescita del 3% a 20,6 miliardi di euro grazie alla spinta della gioielleria, mettendo così alle spalle un quarto trimestre in calo dell’1% ma superiore alle previsioni. Le vendite nel trimestre a fine marzo, il quarto del suo esercizio, sono diminuite dell’1% a quota 4,8 miliardi di euro. A valute costanti risulta un incremento del 2%, per quanto nettamente inferiore alla crescita dell’8% del trimestre precedente e ben lontano dal +19% del primo quarter dell’anno. Tuttavia, il dato era comunque migliore delle attese degli analisti.

 






in evidenza
Il grande salto compiuto da Zara: dal fast fashion al mondo del lusso

Boutique eleganti, collaborazioni costose e... L'analisi

Il grande salto compiuto da Zara: dal fast fashion al mondo del lusso


motori
CUPRA oltre l’automotive, nasce la partnership con la 37a Louis Vuitton America’s Cup

CUPRA oltre l’automotive, nasce la partnership con la 37a Louis Vuitton America’s Cup

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.