A- A+
Economia
Stellantis, soldi investiti solo all'estero. In Italia 1000 dipendenti in Cig

Stellantis, soldi investiti solo all'estero. In Italia 1000 dipendenti in Cig

Stellantis investe, ma non lo fa in Italia. Il nuovo gruppo, nato dalla fusione tra Fca e Psa i soldi li sta mettendo in Francia e negli Stati Uniti, mentre in Italia le cose vanno al contrario. Nello stabilimento di Melfi - si legge sulla Verità - il gruppo ha deciso di mettere in cassaintegrazione ben 1000 operai sui 7000 totali, 1 su 7 sarà pagato con la Cig, questa la decisione dei vertici, concordata con i sindacati e valida fino al 27 giugno.

Grave la crisi - prosegue la Verità - per le auto 500X e le Jeep compass e Renegade, i sindacati parlano di "drammatica situazione di mancate giornate lavorative". Ma all'estero le cose sono ben diverse. In Francia e negli Stati Uniti, ad esempio, il gruppo sta investendo, pubblicate circa 700 offerte di lavoro. La maggiorparte riguarda il sito Psa di Poissy, alle porte di Parigi, circa 500 annunci. A questi si aggiungono gli 80 per l'ex sede di Chrysler di Auburn Hills. Nei piani ci sono anche la Germania e l'India, briciole per l'Italia.

Commenti
    Tags:
    stellantismelficig melfiex fcaoperai stellantis in cassainvestimenti stellantistavareselkann
    Loading...
    i più visti
    in evidenza
    Locatelli show: Italia agli ottavi Rimpianto Milan e assalto Juve

    Euro2020, Svizzera travolta

    Locatelli show: Italia agli ottavi
    Rimpianto Milan e assalto Juve


    casa, immobiliare
    motori
    Nuova Mercedes AMG GT Coupe’4, sempre più ‘sartoriale’

    Nuova Mercedes AMG GT Coupe’4, sempre più ‘sartoriale’

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.